Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'ondata di freddo del dicembre 1996: seconda parte

Pubblichiamo la parte conclusiva del reportage di quel magnifico periodo.

In primo piano - 4 Dicembre 2008, ore 09.29

Il 30 dicembre 1996 una nuova perturbazione avanza nel letto di veloci correnti occidentali e poi sud-occidentali che si instaurano alle basse latitudini mediterranee. Ne deriva un rapido peggioramento su tutto il settore nord-occidentale italiano: la neve fa la sua comparsa a Milano, Como, Varese, Pavia e su tutto l'est del Piemonte. Imbiancata anche la Liguria con neve soffiata dalla Tramontana nel Golfo di Genova. La neve giunge anche sul nord-est ma in molti casi è già mista a pioggia. Il 31 dicembre nuove perturbazioni, sospinte sempre dalla medesima corrente temperata occidentale, giungono sull'Italia, costringendo il freddo a rinculare rapidamente verso E. Alcune sacche gelide resistenti consentono però copiose nevicate su alcune zone del nord Italia. Al centro-sud non c'è ormai più traccia dell'avvezione fredda, mentre la serata di San Silvestro regala a Milano, Torino, Genova, Bergamo, e a molte altre città del nord-ovest un indimenticabile momento nevoso. A Genova si abbatte una vera e propria tormenta di neve. Sul nord-est invece la pioggia sostituisce la neve, tranne in Trentino-Alto Adige. A Bolzano ne cadono 30 cm. Nella mattinata di Capodanno il sole torna a far capolino sull'Italia. Nella notte successiva la temperatura crolla rapidamente sotto lo zero nelle zone innevate ma subito aumenta la nuvolosità: un' altra perturbazione sta per timbrare il cartellino. L'Atlantico vuole proprio cancellare del tutto la traccia della recente ondata di freddo. Il 2 gennaio del 1997 l'avvezione di aria mite sud-occidentale porta la temperatura di Palermo a raggiungere i 23°C. La perturbazione investe però soprattutto le regioni centro-settentrionali. La neve raggiunge ancora per qualche ora le zone di pianura in Lombardia ma dalla serata la pioggia sostituisce gradualmente la neve a Milano. Solo sul Piemonte si vede ancora fioccare quasi ovunque, poi il limite si alzerà a 500-600 m. Si conclude così l'ultima vera incursione del Burano sulla nostra Penisola. I veri appassionati aspettano con ansia la prossima...

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum