Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'ondata di CALDO potrà dare luogo a NEBBIE di MARE?

La nebbia di mare, o CALIGO, potrebbe farsi vedere all'inizio della settimana prossima su alcune zone costiere della nostra Penisola.

In primo piano - 30 Aprile 2015, ore 10.00

Quando si parla di NEBBIA il nostro pensiero vola alle giornate rigide e umide dell'inverno, quando le pianure del nord sono spesso avvolte da un lenzuolo bianco nei bassi strati che può persistere anche per l'intera giornata.

Ci sono però alcuni tipi di nebbia che si presentano sulla nostra Penisola in primavera, quando l'Italia viene interessata da una precoce ondata di caldo, come quella attesa per l'inizio della settimana prossima. Esse non prediligono le pianure del nord (dove invece splende un sole quasi estivo) bensì i litorali. Vedere la nebbia che dal mare avanza verso la costa (CALIGO) è uno spettacolo davvero suggestivo. Tutto viene inglobato dalla coltre nebbiosa e una bella giornata soleggiata sfuma lentamente verso un grigiore brumoso dal sapore assai poco primaverile.

La nebbia di mare, o CALIGO, si forma quando una massa d'aria calda e umida scorre sopra la superficie del mare ancora fredda.

Avete mai provato ad alitare con la bocca su un vetro o una superficie più fredda? Noterete sicuramente che la superficie in questione tende ad APPANNARSI. L'appannamento è l'omologo della nebbia marittima che si condensa sulla superficie del mare più fredda.

L'aria calda e umida, scorrendo sopra il mare ancora freddo, può formare ampi strati di nubi basse o nebbie, che in un primo tempo non invadono la costa.

Nel corso della giornata, il suolo tende a riscaldarsi maggiormente rispetto alla terraferma. Ciò mette in moto le brezze, che di conseguenza soffiano dal mare verso la costa. E' proprio la brezza di mare che trascina le nubi basse e le nebbie presenti al largo in direzione dei litorali.

L'osservatore che si trova su una spiaggia viene investito quasi frontalmente dal banco di nebbia. Nel giro di pochi minuti la visibilità di riduce e la temperatura precipita. In alcuni casi, il mare sembra "fumare" in uno scenario davvero suggestivo.

Chissà se all'inizio della settimana prossima non si potrà assistere ad un fenomeno del genere? Le condizioni ci sono ed il periodo è quello giusto!


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum