Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L’ombra pluviometrica sull’Emilia-Romagna dovuta alle correnti da sud

Nella situazione prospettata per i prossimi giorni la bassa Pianura Padana orientale si può ritenere relativamente fortunata; per quale motivo?

In primo piano - 23 Novembre 2002, ore 12.02

Quale sarà la direzione prevalente di provenienza delle correnti nei prossimi 3-4 giorni? Come ben sappiamo al suolo e fino a quote attorno a 500-800 metri lo Scirocco imperverserà, con raffiche relativamente intense; più in alto il vento ruoterà, così che già a 1000-1200 metri di quota avremo il Libeccio (S-SW). Cosa comporta questo? La presenza di notevoli quantità di sabbia rossa del deserto sahariano in sospensione, ma soprattutto il verificarsi di una accentuata ombra pluviometrica sulle zone dell’alto versante adriatico a ridosso dell’Appennino. Infatti le forti correnti al suolo entreranno tranquillamente da E o da SE su tutta la Pianura orientale, ma in quota l’aria calda in arrivo da SW (altrettanto veloce nello spostamento) dovrà fare i conti con i rilievi della dorsale appenninica, che in media nel tratto Tosco-Emiliano raggiungono altezze notevoli; ecco che allora sul versante tirrenico dei monti l’aria sarà costretta a salire in quota, raffreddandosi e generando nubi relativamente spesse, con qualche pioggia di scarsa consistenza. Una volta che l’aria sarà arrivata a valicare la cima dei monti, sarà ormai fredda e secca e tenderà a scendere lungo il fianco orientale dei rilievi, comprimendo la massa sottostante e quindi facendo diminuire l’umidità relativa; la conseguenza più immediata sarà appunto il minor spessore delle nubi e la quasi totale assenza di precipitazioni. Ma come mai quando le correnti saranno arrivate in prossimità della Pianura Padana settentrionale, saranno così cariche di umidità da provocare piogge consistenti e continue? Perché una volta superata la fase di compressione, subita a ridosso dell’Appennino, l’aria continuerà a viaggiare verso nord, tornando a raffreddarsi alle quote medio-basse (cessa l’azione del Foehn) e quindi a "ricaricarsi" di umidità relativa; poi c’è da tenere presente che le Alpi sono molto più elevate in media rispetto agli Appennini e quindi l’effetto di sollevamento che l’aria subirà fra le Prealpi e l’alta Pianura sarà molto più accentuato che non nel caso del versante tirrenico della Dorsale (le nubi diverranno più spesse e foriere di pioggia). Solo una volta che le correnti saranno cessate o ruoteranno si esaurirà sia l’effetto di ombra pluviometrica sull’Emilia-Romagna che le piogge copiose sulle Prealpi

Autore : Lorenzo Catania

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.32: A14 Ancona-Pescara

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa ripristino incidente nel tratto compreso tra San Benedetto Del Tronto (Km..…

h 09.30: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Arenella e Corso Malta (Km. 19,4..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum