Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno se ne va sbattendo la porta e dietro spunta subito l'alta pressione

Da metà settimana fine della prima e unica vera incursione invernale degna di nota. L'alta pressione si riprenderà il Mediterraneo occidentale e l'Italia riportando la calma fino a Natale.

In primo piano - 18 Dicembre 2011, ore 08.12

 Dopo aver fatto sbattere porte e finestre con il suo vento e la sua aria fredda, ora l’inverno è destinato ad un frettoloso stop. Il suo posto verrà preso di prepotenza da un’alta pressione che, come ricordato in più occasioni, rimane sempre a sentinella del Mediterraneo, quasi gli fosse stato assegnato da uno strano disegno della natura.

Ecco dunque che al raffreddamento tanto annunciato subentrerà un netto riscaldamento ad opera della parte attiva dell’anticiclone. I problemi possono nascere laddove le abbondanti nevicati, depositate tra l’altro su suoli non gelati, siano sottoposte a forti sbalzi di temperature, con rischio conseguente di valanghe prima e di piene improvvise poi.

La stagione però ormai è partita e l’alta pressione, pur con tutta la sua prepotenza, potrebbe incontrare qualche balzello nel corso del suo cammino. Tra tutti gli scenari che dispensano "alta oppressione" spunta qualche isolata corsa alternativa che vede il transito di improbabili nuclei di aria instabile e che pertanto non sono degni di particolare menzione.

A seguire, ovvero tra Natale e Santo Stefano, la contrazione solo parziale del diaframma anticiclonico non permetterebbe una svolta nel flusso portante che, rimanendo orientato dai quadranti nord-occidentali, vedrebbe l’Italia sfavorita in termini di freddo e nevicate, in particolare le pianure del nord, ormai a secco cronico. In ogni caso ci abbiamo fatto l’abitudine: lunghi periodi anticiclonici intervallati da intense ma fugaci pause di maltempo sono la ritmica dominante del tempo sul Mediterraneo fin dal febbraio del 2011. E anche dicembre sembra proprio non sfuggire a questa nuova diavoleria della natura.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum