Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'inverno ingrana la quarta, gli indici si piegano al volere del Generale

Dopo una possente accelerata il vortice polare sarà costretto a una brusca frenata. L'inverno potrà così tessere la sua gelida tela anche sul Mediterraneo, così spesso emarginato dagli inverni degli ultimi anni.

In primo piano - 22 Dicembre 2008, ore 10.39

Molti sicuramente si ricorderanno come la stagione invernale 2007-2008 si fosse presentata all'appello con tutte le prerogative di un grande inverno. Così in effetti è stato lungo l'emisfero, salvo proprio la fetta europea il cui andamento stagionale non ha poi eccelso come ci aspettavamo. Ebbene in quel caso gli elementi a nostra disposizione si rifacevano alla concreta possibilità di comunicazione tra gli strati atmosferici più bassi e la stratosfera. Nessuno però si andava a immaginare che proprio i riscaldamenti stratosferici trassero la loro origine da intrusioni anticicloniche con radici euro-atlantiche. La stagione invernale 2008-2009, quella che stiamo iniziando a vivere anche astronomicamente, non presenta quella predisposizione cui abbiamo accennato e per il momento sta costruendo il suo inverno essenzialmente senza l'aiuto delle azioni destabilizzanti della stratosfera. Insomma, il vortice polare accelera e frena secondo il suo volere e appare disgiunto da quanto avviene lassù oltre la barriera della tropopausa. Così la previsione appare più difficile, o quanto meno, poco inquadrabile a lunga scadenza. Chi avrebbe scommesso infatti che, dopo l'exploit dell'oscillazione artica (indice AO) previsto con picchi poderosi fino a pochi giorni fa, si potesse prevedere un nuovo e così drastico calo? In questo caso abbiamo difatti navigato a vista per qualche giorno, tuttavia ora le nebbie dei dubbi si sono diradate e la situazione appare chiara e inequivocabile. Accanto al netto calo dell'indice AO, con indebolimento del vortice polare, costretto a rilasciare verso le medie latitudini una buona dose di gelo dalle sue spire, anche il suo braccio atlantico, la NAO, si è collocata su posizioni interessanti. L'indice della pressione atmosferica in sede atlantica ci mostra infatti la possibilità di intrusioni depressionarie in area mediterranea. E' la ciliegina sulla torta. Con una tale situazione il Generale inverno potrà così dispiegare le sue truppe e partire all'assalto della roccaforte mediterranea, non protetta da alcun blocco anticiclonico pronto a mettere i paletti anche a questo neonato inverno.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum