Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'incognita di una nuova depressione sul Mediterraneo tra domenica 18 e martedì 20 dicembre, poi...

Pur inserita all'interno di una vasta figura di alta pressione, una circolazione depressionaria potrebbe portare sul nostro Paese delle nuove precipitazioni tra domenica 18 e lunedì 19 dicembre. Uno sguardo anche all'evoluzione successiva.

In primo piano - 13 Dicembre 2016, ore 18.15

Rimane ormai un elemento appurato il rinforzo di una figura piuttosto vistosa di alta pressione che dall'Atlantico portoghese punterà dritta verso le latitudini settentrionali d'Europa, dove porterà con sè masse d'aria mite, favorendo un aumento della temperatura. Tutto questo sarà merito di un rinforzo del Vortice Polare che si manifesterà attraverso l'intensificarsi delle depressioni extratropicali presenti alle elevate latitudini dell'oceano Atlantico.

Quest'oggi dobbiamo però puntare gli occhi al bacino occidentale del Mediterraneo, laddove una circolazione depressionaria potrebbe sfuggire al controllo del nostro anticiclone, ricevendo un po' di contributi d'aria più fresca in parte provenienti dalla Penisola Balcanica ed in parte dall'oceano Atlantico settentrionale.

Un minimo contributo freddo, quel tanto che basta da rinvigorire tale circolazione, portando sul nostro Paese un aumento della nuvolosità tra domenica 18 e lunedì 19 dicembre.

Trattasi di una previsione ancora MOLTO incerta ma che dalla media Ensemble del modello americano acquista ad oggi una buona probabilità di realizzarsi, sebbene ancora sia impossibile stabilire con precisione la posizione assunta dalla figura di bassa pressione nell'ambito del Mediterraneo. In caso di conferma previsionale, tutto questo sarà di fondamentale importanza al fine di comprendere le regioni esposte alle eventuali precipitazioni. 

Volgendo lo sguardo al periodo successivo, viene ancora CONFERMATO il rinforzo della corrente a getto sul nord Atlantico e sul nord Europa, evento che viaggerà di pari passo con il ricompattarsi del Vortice Polare in sede canadese. Sull'Europa meridionale potrebbe tuttavia crearsi un corridoio secondario percorso da venti orientali più freddi che potrebbero interessare anche l'Italia (da confermare).


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.57: A12 Genova-Rosignano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Est (Km. 4,2) e Allacciam..…

h 16.55: A14 Ancona-Pescara

rallentamento

Traffico rallentato causa trasporto eccezionale nel tratto compreso tra Grottammare (Km. 301,7) e P..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum