Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'estate settembrina quest'anno mancherà all'appello nella terza decade.

Confermati gli scenari di tempo INSTABILE e fresco nella terza ed ultima decade di settembre. Prende vigore l'ipotesi nord-atlantica. Ecco in sintesi quanto ci aspettiamo.

In primo piano - 17 Settembre 2015, ore 17.00

Niente da fare, per quest'anno appare conclamato il divieto d'accesso all'anticiclone sul Mediterraneo nel mese di settembre. Al suo posto l'instabilità portata dalle più disparate circolazioni depressionarie, l'aria più fresca di estrazione nord-est europea, le depressioni di origine oceanica ed infine le masse d'aria di origine artico-canadese che promettono di portare un'ulteriore avanzamento dell'autunno sul Mediterraneo proprio nell'ultima decade settembrina. 

Sembrerebbe essere questa la circolazione atmosferica della terza decade settembrina che trascorrerebbe sotto un tipo di tempo assai diverso rispetto agli standard attuali. Ad avvertirne la differenza sarebbero soprattutto le regioni centrali e meridionali che, appena uscite da un'ondata di calura decisamente intensa e fuori stagione, tornerebbero a sperimentare condizioni incerte ed un calo sensibile della temperatura. Se ne accorgerebbero forse in misura minore gli abitanti delle regioni settentrionali che in queste giornate stanno comunque già sperimentando condizioni atmosferiche molto variabili, seppur condizionate anche qui da un profilo termico particolarmente temperato.

Il nuovo schema sarebbe ancora caratterizzato da una scarsa compattezza delle fasce depressionarie solitamente poste alle alte latitudini d'Europa, una condizione che porterebbe alla strutturazione di un'alta pressione di tipo dinamico in posizione anomala sul continente. Secondo i nostri ultimi aggiornamenti, questo anticiclone sarebbe caratterizzato da modesti valori di geopotenziale al suo interno, una struttura quindi lacunosa e vacillante, tuttavia più che sufficiente a creare un quadro circolatorio a livello generale europeo assai disturbato ed irrequieto.

Un cenno alle temperature, che sarebbero ovviamente in calo rispetto ai valori molto elevati che stiamo registrando in queste ore soprattutto al centro-sud, riportandosi sostanzialmente nella media del periodo.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum