Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'estate sembra chiudere i battenti su nord e centro Europa

Come si è comportata sinora la stagione estiva sull'intero continente? Quali aree dell'Europa hanno beneficiato degli anticicloni e quali dell'aria più fredda portata dalle depressioni? Il quadro finale che ne emerge è alquanto singolare.

In primo piano - 20 Agosto 2014, ore 12.00

Gli anticicloni hanno avuto quest'anno molta difficoltà ad imporsi sulla scena atmosferica europea. I settori di basso Mediterraneo sono riusciti a beneficiare di una migliore protezione anticiclonica, sui settori centrali e settentrionali europei questi periodi di alta pressione e di tempo buono sono divenuti rari a tal punto da poter considerare questa estate col termine "eccezionale", soprattutto per quanto riguarda l'impostazione barica che ne ha caratterizzato gli elementi salienti.

Spostando il nostro sguardo alla stagione estiva nel nord-europa, il quadro generale diventa ancora più algido; su questo settore del continente le estati, generalmente di breve durata, non sono quasi mai interessate periodi anticiclonici duraturi. Depressioni e circolazioni residue d'aria fredda influenzano spesso e volentieri la circolazione media atmosferica anche durante il pieno dell'estate, portando effetti soprattutto sui settori nord-occidentali del continente e su tutte le zone esposte all'aria umida proveniente dall'Atlantico. Quest'anno non ha fatto eccezione, l'estate è risultata in gran parte latitante su Francia, nord della Spagna, Regno Unito, Germania, Austria e Paesi Bassi.

La peculiarità dell'estate 2014.

La lunga fase di maltempo che ha caratterizzato lo scorso mese di luglio, è stata determinata da una forte anomalia barica estesa a quasi tutto il continente europeo. Uno "scambio territoriale" che ha portato gli anticicloni ad impadronirsi delle alte latitudini europee, le depressioni ad occupare la sede degli anticicloni sulla bassa Europa ed il bacino del Mediterraneo. Queste aree di alta pressione così insolite per la latitudine, hanno determinato diversi giorni di grande calura sui settori europei nord-orientali, facendo impennare i termometri su Russia e penisola Scandinava.

Solo con l'arrivo di agosto le cose sono andate almeno in parte risistemandosi, vedendo ricostituiti al loro posto i principali protagonisti del tempo atmosferico in ambito europeo. Gli anticicloni sul Mediterraneo, le depressioni sul nord Europa ma almeno i settori nord-orientali del continente un po' d'estate l'hanno sperimentata, le aree occidentali hanno invece vissuto un eterno autunno.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum