Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'autunno ci riprova, doppio peggioramento in vista da venerdì 24

La complessa serie di ondulazioni atmosferiche che solcheranno i cieli europei nella terza decade di settembre potrebbe portare al gran finale, un generale arrivo delle piogge autunnali a partire da venerdì 24.

In primo piano - 17 Settembre 2010, ore 09.51

L'incastro dei vari tasselli atmosferici è davvero complesso. Molte sono le forzanti e le relative variabili che entreranno in gioco sui cieli del comparto euro-atlantico da qui all'inizio dell'autunno ufficiale e ancora oltre, almeno fino al 26 del mese. Ciononostante le proiezioni a lungo termine ricavate dalle medie d'ensemble, metodo utilizzato per estrapolare dalla giungla di pronostici quello più attendibile, paiono aver trovato una sua strada.

Sarà un rincorrersi di onde atmosferiche più o meno ampie tra il continente nord-americano e quello europeo. Quello che a noi interessa è il destino cui andranno incontro i due cicloni tropicali Igor e Julia una volta che verranno agganciati dalle correnti occidentali e che entreranno a far parte delle nostre vicende atmosferiche.

Ebbene, il punto nodale è racchiuso in una saccatura che nel corso del fine settimana andrà approfondendosi sul Canada. La traiettoria naturale di questa struttura porterebbe il suo gorgo nuvoloso a tuffarsi entro un secondo e ancor più profondo vortice: quello presente sulla Scandinavia. In realtà però, e qui saltano fuori le varianti cui accennavamo poc'anzi, ecco entrare in scena i due ormai ex-uragani.

La spinta poderosa degli stessi, si fonderà con il vortice canadese e cambierà totalmente l'assetto circolatorio atlantico. L'energia necessaria al mantenimento di questo pozzo depressionario estramamente profondo, causerà la controrisposta subtropicale, con un altrettanto possente anticiclone pronto a ergersi fin verso l'Islanda.

Questo "fuori programma" costringerà un lobo del vortice canadese  a staccarsi dalla struttura principale e a scivolare lungo il bord dell'anticiclone puntanto il Mediterraneo occidentale. E qui arriviamo alle faccende di casa nostra.

Lo diciamo subito: il peggioramento delle condizioni atmosferiche sarà inevitabile. Una prima ciclogenesi sui nostri mari di ponente porterà una passata di maltempo sull'Italia intera venerdì 24. I fenomeni risulteranno più sbrigativi al nord, più insistenti al centro e al sud.

A seguire, e qui parliamo del fine settimana tra il 25 e il 26 settembre, il coricamento dell'asse dell'anticiclone verso l'area scandinava causerà il distacco di un secondo nucleo depressionario, questa volta di origine scandinava. Questo finirà nel pozzo mediterraneo attivando un nuovo corpo nuvoloso che potrebbe infierire con i suoi fenomeni maggiormente al settentrione.

Insomma, in un modo o nell'altro settembre ci farà senz'altro capire che l'estate, dopo l'ultimo exploit anticiclonico del 20-23, andrà definitivamente in quiescenza e permetterà l'avvio delle prime preziose piogge autunnali.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.41: SS107 Silana Crotonese

catene problema sdrucciolevole

Ghiaccio, mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Incrocio Moccone - SS279 Silana Di Ros..…

h 04.29: SS107 Silana Crotonese

catene sdrucciolevole

Ghiaccio nel tratto compreso tra 2,283 km dopo Incrocio Moccone - SS279 Silana Di Rose (Km. 63,4) e..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum