Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone sull'oceano e le correnti settentrionali sull'Italia

Esaurita la spinta delle correnti molto fresche di estrazione continentale europea, potrebbe essere il turno del fresco e dell'instabilità provenienti da nord. Anticiclone di vedetta sull'Europa occidentale. Vediamo nel dettaglio cosa dobbiamo aspettarci.

In primo piano - 11 Ottobre 2015, ore 17.45

Il rinforzo dell'anticiclone delle Azzorre sul lato occidentale del continente, porterà ben presto una rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali. Cambierà insomma il tipo di massa d'aria previsto affluire sul nostro Paese che non sarà più di stampo continentale bensì di origine artico-marittima. Il raffreddamento della temperatura diverrebbe importante su quasi tutta l'Europa ad eccezione delle aree più occidentali che, al contrario, sperimenterebbero in modo più diretto gli effetti portati dalla vicinanza dell'anticiclone. 

Tale rinforzo dell'alta pressione oceanica, trae in realtà origine da un graduale ricompattamento del Vortice Polare che quest'anno inizia a verificarsi proprio in questo periodo. E' interessante notare come l'atmosfera, nonostante andremo incontro ad un sicuro rinforzo delle correnti zonali, persista nel voler rinnovare delle spinte meridiane atte almeno in parte a contrastare l'impeto dei venti occidentali. 

Le conseguenze sull'Italia?

Dopo molte annate nelle quali l'autunno ha presentato spesso valori termici superiori alla norma, la stagione attuale sembra andare per conto suo, tracciando una netta inversione di tendenza rispetto alle annate del passato recente. I valori termici in virtù di una circolazione prevalentemente orientale oppure settentrionale, tenderanno addirittura a portarsi inferiori alle medie del periodo, con particolare riferimento ad alcuni settori d'Europa, la Russia e la Penisola Scandinava, interessate da persistenti colate d'aria fredda. 

Sull'Italia le temperature risulterebbero nella media del periodo con tendenza a portarsi sotto la media sulle regioni settentrionali. Precipitazioni inferiori alla media del periodo al nord, mentre assai più frequenti risulterebbero al centro-sud, stante la formazione di frequenti ciclogenesi. La ventilazione attesa entro i prossimi 10-15 giorni sarebbe di prevalente tipo settentrionale, con Maestrale, Tramontana ed occasionamente Bora, ideali rappresentanti della circolazione eolica sul Mediterraneo.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 01.52: SS28 Del Colle Di Nava

frana rallentamento

Traffico rallentato causa frana nel tratto compreso tra Incrocio Pontedassio (Km. 133,4) e Incrocio..…

h 01.42: A1 Roma-Napoli

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Pontecorvo (Km. 658,3) e Caianello (Km. 700,8) in entrambe le dir..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum