Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone soltanto da venerdì 23 ottobre in avanti ma non per tutti

Per diversi giorni sull'Italia persisterà ancora una circolazione d'aria INSTABILE con effetti più decisi sul tempo delle regioni centrali e meridionali. L'alta pressione tenterà un assalto più deciso solamente tra venerdì 23 e lunedì 26, con effetti più decisi sul tempo delle regioni settentrionali, l'alto Tirreno e la Sardegna.

In primo piano - 17 Ottobre 2015, ore 19.15

Gli aggiornamenti odierni mettono in risalto alcuni aggiustamenti previsionali che a nostro modo di vedere, meritano di essere menzionati; nella fattispecie vi stiamo raccontando di quel famigerato "effetto persistenza" che tende spesso a manifestarsi nelle dinamiche dell'atmosfera e che sovente porta alla recidività di alcuni particolari pattern atmosferici. Uno di questi schemi, molto diffuso nel periodo tardo autunnale e durante l'inverno, prevede il consolidamento di un anticiclone sull'Europa occidentale, aria mite veicolata verso le medie latitudini dell'Europa occidentale, controbilanciata dalle discese d'aria più fredda che tendono a manifestarsi con molta facilità sui settori europei orientali.

Questa sarà la circolazione atmosferica attesa sul nostro continente in questo scorcio di ottobre; l'alta pressione delle Azzorre infatti, nonostante un tentativo di ricompattamento del Vortice Polare, faticherà ad espandersi in modo netto verso l'Italia.

L'assalto finale al nostro Paese dovrebbe presumibilmente verificarsi entro venerdì 23 e sabato 24 ma prima di tale data, le correnti molto fresche (oseremo dire quasi fredde) di estrazione settentrionale europea, continueranno a tenere sotto scacco lo stivale. Atteso un calo della temperatura che in questo frangente si farebbe sentire soprattutto sulle regioni centro-meridionali. Anche la nuvolosità associata a tale circolazione dovrebbe prediligere l'Italia centro-meridionale, laddove si concentrerebbero anche le maggiori chances di pioggia, mentre al nord prenderebbe il via un trend sicuramente più secco.

Infine volgendo lo sguardo al lungo termine (7 - 10 giorni) vengono smorzati i toni dell'alta pressione prevista sul Mediterraneo, sebbene non vi sia un sostanziale cambio di rotta nella linea di tendenza che continua a proporre un periodo atmosferico abbastanza tranquillo in concomitanza della terza ed ultima decade ottobrina.

 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.36: A10 Genova-Ventimiglia

incidente

Incidente a Ventimiglia (Km. 151,7) in uscita in direzione Allacciamento A7 Milano-Genova dalle 0..…

h 03.35: A26 Genova-Gravellona Toce

problema

Mezzi spargisale in azione nel tratto compreso tra Ovada (Km. 29,9) e Allacciamento Diram. Predosa-..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum