Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone sin verso il termine della prima decade di luglio

Uno sguardo alla linea di tendenza calcolata dal modello europeo, conferma anch'essa l'avvento di una lunga fase anticiclonica dalle caratteristiche oceaniche ma con qualche "ascendenza" più calda di natura subtropicale, ma non mancheranno disturbi al nord. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 1 Luglio 2016, ore 21.00

CONFERME circa il preservamento di una lunga fase anticiclonica nella prima decade di luglio, conferme che arrivano sia dal modello americano, sia dalla controparte europea. L'anticiclone in questione, verrà richiamato sulle nostre regioni da una forte attività depressionaria di stampo oceanico che trascinerà sul Mediterraneo un vero e proprio "braccio" d'alta pressione in grado di proteggere anche l'Italia.

Tale anticiclone, come anticipato nell'articolo del pomeriggio, non sarà comunque in grado di ricoprire uniformemente tutto il nostro Paese; le regioni settentrionali, con particolare riferimento dell'arco alpino e prealpino, subiranno infatti spesso e volentieri gli influssi instabili portati dalla circolazione d'aria fresca oceanica appena al di là del baluardo alpino. Questo scenario rispecchia in realtà il più classico degli standard atmosferici tipici dell'estate mediterranea, con la massima frequenza temporalesca concentrata proprio su Alpi e Prealpi, mentre condizioni stabili e calde si manifestano a profusione su tutti gli altri settori. 

Non sarà tuttavia soltanto l'anticiclone delle Azzorre ad influenzare la circolazione atmosferica in ambito mediterraneo, col passare dei giorni tenderà infatti a consolidarsi una componente calda africana che determinerà un leggero ma costante ed inesorabile incremento della temperatura. Nel periodo compreso tra venerdì 8 e domenica 10 luglio tutta l'Italia potrebbe quindi esserne coinvolta; non fraintendete, nessun episodio estremo di calura viene ipotizzato da questi aggiornamenti, tuttavia appare probabile per il periodo sopraccitato, un aumento moderato delle temperature che faranno segnare specie al nord, qualche punto in più rispetto ai valori registrati attualmente. 

Resta infine da valutare ancora con attenzione l'avvento di una fase instabile e fresca a partire proprio dalle nostre regioni del nord, appena superata la prima decade di luglio, ma su questo urgono ancora ulteriori conferme. 

Seguite gli aggiornamenti. 
 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.47: A2 Napoli-Salerno

incidente

Incidente a Torre Del Greco (Km. 12,5) in uscita in direzione da Salerno dalle 12:43 del 20 ott 2..…

h 12.47: A1 Firenze-Roma

incidente

Incidente a Firenze Sud (Km. 300,9) in entrata in entrambe le direzioni dalle 12:40 del 20 ott 20..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum