Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone proverà a riportare il bel tempo sul Paese ma non dappertutto

Via libera all'anticiclone sul Mediterraneo? Risposta affermativa, pur con alcune riserve. Vediamo nel dettaglio.

In primo piano - 27 Maggio 2015, ore 17.45

Le residue condizioni di instabilità che ancora adesso interessano limitati settori del Paese, saranno destinate ad esaurirsi molto lentamente. Il consolidamento dell'alta pressione oceanica sul bacino del Mediterraneo avverrà solo gradualmente. Potremo definirla un'entrata di scena "in punta di piedi" e non sarà provocata da un vero e proprio forcing dinamico dell'atmosfera ma più che altro da un processo fisiologico di espansione delle fasce anticicloniche subtropicali che tradizionalmente sanciscono l'esordio vero e proprio dell'estate meteorologica.

In quest'ultimo scorcio di maggio, tale processo di transizione stagionale, verrà affidato quasi esclusivamente all'anticiclone delle Azzorre che veicolerà con sè aria temperata oceanica. In questo frangente, tale massa d'aria sarà associata ad un campo di pressioni alte e livellate e sarà pertanto apportatrice di tempo buono, senza che facciano comparsa i caratteristici ed intensi valori di caldo che rappresentano un po' il marchio di fabbrica dell'anticiclone africano durante il trimestre estivo. Eventualità che al momento non viene contemplata da nessun modello.

Sarà sole e stabilità ovunque?

Non propriamente, l'espansione dell'alta pressione agevolerà un miglioramento del tempo persistente e prolungato soprattutto sui settori centrali e meridionali italiani. Le regioni settentrionali potrebbero ancora una volta risultare troppo vicine all'influenza instabile portata dall'attività depressionaria appena al di là delle Alpi. Diversi settori, con particolare riferimento alle aree alpine e prealpine, potrebbero sperimentare condizioni atmosferiche incerte, con la possibilità di assistere ancora una volta al manifestarsi di qualche temporale o rovescio.

I valori termici resterebbero allineati alle medie del periodo, soltanto addentrandoci nella prima decade di giugno, momento in cui l'anticiclone andrebbe consolidandosi sul Mediterraneo, potrebbero crearsi i presupposti per una fase di calura un po' più incisiva, soprattutto nelle zone interne e lontane dal mare. Questa previsione necessita di ulteriori conferme.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum