Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone potrebbe NON mangiare nemmeno il Panettone!

I segnali quest'anno sono di ben altra natura.

In primo piano - 14 Dicembre 2017, ore 09.36

E' vero, è comparso il solito anticiclone pachidermico natalizio sull'Europa, ma quest'anno è insidiato da più fronti: dagli affondi dell'aria artica e dalle correnti atlantiche, che puntano a contrarlo, a ridimensionarlo sino a farlo uscire praticamente di scena o a sfruttarlo per scopi perturbati nel caso puntasse l'Islanda o si isolasse sulla Scandinavia.

Insomma c'è molta carne fuoco sia dopo Natale, sia già nel fine settimana che porterà a Natale: lo dice un'analisi approfondita delle emissioni odierne, lo dice il forecast, cioè la previsione dell'andamento del vortice polare da qui a fine anno, lo dice l'esperienza, dopo anni passati ad osservare mappe del tempo.

In pratica il vortice polare rallenterà e ci sono tutti gli ingredienti affinché entro Natale (o subito dopo) l'anticiclone lasci spazio a diversi tipi di scorribande. Vediamo quali potrebbero essere...

Prima ipotesi: intorno a Natale, con date ancora da definire, affondo freddo da nord e conseguenze nevose in Adriatico e al sud. A seguire correnti perturbate atlantiche con clima decisamente più mite ma con frequenti precipitazioni al nord e sulle regioni centrali tirreniche, nevose in montagna a quote "ballerine", in genere dai 1000m in su.

Seconda ipotesi: sostanziale tenuta dell'anticiclone sino a Natale ma con spifferi freddi su medio Adriatico e meridione e conseguente instabilità su quelle zone, bel tempo altrove e clima anche mite al nord, fuori da eventuali nebbie. Dal Santo Stefano o giorni seguenti passaggi perturbati atlantici e precipitazioni frequenti al nord, nevose in montagna dalle quote medie.

Terza ipotesi: rallentamento più netto della corrente a getto, vaste ondulazioni delle correnti in quota ed affondi freddi nell'area mediterranea con conseguenze nevose su molte regioni, formazione dell'anticiclone scandinavo, eventuali interazioni con l'Atlantico cosiddetto "basso" e occasioni per nevicate di "addolcimento".

Quale delle tre opzioni è più probabile?
Al momento la seconda, ma non perdetevi nessun aggiornamento. L'impressione è che il nostro anticiclone riesca a stento a gustarsi un po' di Panettone natalizio sullo Stivale prima di congedarsi.

 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 00.35: A2 Autostrada del Mediterraneo

vento-forte

Vento forte nel tratto compreso tra Svincolo Frascineto-Castrovillari (Km. 194,3) e Svincolo Sibari..…

h 00.27: SS340 Regina

incidente

Incidente a 600 m prima di Incrocio Brienno (Km. 13,8) in entrambe le direzioni…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum