Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone? E' gonfiato dalle polveri di silicati

Secondo il ricercatore finlandese Oleg Kittila nel potenziamento degli anticicloni nell'area mediterranea giocano un ruolo fondamentale le polveri di silicati.

In primo piano - 12 Novembre 2015, ore 14.09

Non solo cella di Hadley o l'influenza della luna, come si sosteneva qualche anno fa, ora tra gli imputati del potenziamento in sede mediterranea dell'anticiclone ci sarebbero anche le polveri di silicati che fungerebbero da assorbitori di calore in arrivo dal sole alle medie quote esaltando il processo di subsidenza e facendo così gonfiare il "pallone" anticiclonico e mantenendolo longevo a lungo.

L'inquinamento da polveri di silicati avrebbe una base naturale (eruzioni vulcaniche) ma anche un importante contributo antropico.

L'intervista al Prof. Joseph Kittila, riportato su un popolare quotidiano finlandese, è forse passata inosservata nel nord Europa, dove comunque la variabilità atmosferica non manca, mentre ha sollevato molta curiosità e anche molta perplessità alle nostre latitudini. Secondo Kittila sarebbero i prodotti antiparassitari sul banco degli imputati come il tetrasilicato di sodio che forma una pellicola inorganica dura sui vegetali; ostacola quindi l'attivita dei parassiti e possiede un'azione preventiva nei confronti degli insetti che perforano la cuticola delle foglie e dei frutti.

Anche il silicato di potassio, considerato un ottimo concime fogliare, sarebbe sotto accusa. Ma come arriverebbero queste polveri nella libera atmosfera, diciamo attorno ai 3000-4000m ed oltre? "Sarebbero le nubi a sviluppo verticale, come i cumulonembi, a sollevare verso il cielo grosse quantità di silicati che rimarrebbero poi in gran parte in sospensione nell'aria anzichè ricadere al suolo, un po' come l'anidride solforosa sparata a gran velocità verso l'alta troposfera dalle eruzioni vulcaniche più imponenti".

Questo almeno sostiene Kittila. Il rimedio? Ovviamente ridurre l'uso di queste sostanze ma ovviamente non tutti sono d'accordo, in primis chi le commercializza e poi non si diceva che le polveri sospese contribuivano ad abbassare la temperatura? "Si risponde Kittila ma solo se raggiungono la stratosfera, a media quota invece alcune di esse riscaldano ulteriormente la massa d'aria". Mah...


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.43: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Imola (Km. 50,1) e Castel S.Pietro (Km. 38,2) in direzione Bolo..…

h 16.41: A4 Torino-Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento Nodo di Pero e All..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum