Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'anticiclone delle Azzorre, un po' titubante, ritornerà a far visita al Mediterraneo

Nei prossimi giorni il palcoscenico atmosferico europeo tornerà ad essere visitato da un vecchio protagonista delle nostre stagioni; trattasi del famigerato anticiclone delle Azzorre parzialmente disteso ai settori centrali del Mediterraneo, previa fase settentrionale della ventilazione. Vediamo assieme quali saranno le prospettive future.

In primo piano - 3 Settembre 2015, ore 17.30

A partire dalla seconda decade di agosto, l'Italia è stata più volte attraversata da alcuni insidiosi impulsi di instabilità veicolanti infiltrazioni d'aria più fresca alle quote superiori. Il contrasto avvenuto con le masse d'aria sensibilmente più calde di origine subtropicale, ha permesso la formazione di alcune vistose manifestazioni temporalesche. In occasione del prossimo fine settimana, l'ultimo di questi passaggi che in questo caso avrà caratteristiche più autunnali che estive, riuscirà ad espandersi in modo deciso anche verso i settori centro-meridionali del Paese nella notte tra venerdì 4 e sabato 5 settembre. In questa sede potranno verificarsi alcuni fenomeni di grossa portata, soprattutto in termini di precipitazioni

L'asse di saccatura andrà portandosi con gradualità verso i settori orientali dell'Europa e del Mediterraneo, liberando l'Italia dall'instabilità che tende a manifestarsi soprattutto sul lato ascendente della saccatura. L'avanzamento di tale figura ciclonica verso oriente, favorirà l'ingresso ancor più deciso sul Mediterraneo delle masse d'aria più fresche provenienti dal nord Europa. Atteso pertanto un rinforzo del Maestrale e del Libeccio che nei prossimi giorni soffieranno decisi sui bacini occidentali italiani, spingendosi sin verso il mezzogiorno.

Una sequenza di eventi che saranno precursori alla distensione dell'anticiclone delle Azzorre che entro il prossimo weekend avrà già conquistato una buona fetta dell'Europa occidentale per poi portarsi ancor più ad est, sino ad interessare lo stivale italiano già all'inizio della prossima settimana. In una prima fase i massimi anticiclonici si manterrebbero ben isolati sui settori nord-occidentali d'Europa e questo significherebbe avere un gradiente mediamente settentrionale della ventilazione che la prossima settimana riguarderà un po' tutto il nostro Paese. Residui fenomeni di instabilità concentrati prevalentemente al centro-sud.

L'evoluzione successiva potrebbe portare l'anticiclone a distendersi completamente sul Mediterraneo ma senza essere caratterizzato da valori molto elevati di pressione e geopotenziale.

Che sia il turno della famigerata estate settembrina?

Seguite gli aggiornamenti.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum