Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'analisi della sera: ultimissime sul parapiglia della seconda metà di febbraio

Continua il balletto delle ipotesi che vede contrapporsi quel che rimane dell'inverno, pronto a calare dal comparto russo-scandinavo, e i primi indizi di primavera, che premono dal basso Atlantico. Chi vincerà? Facciamo il punto con la consueta analisi comparata della sera.

In primo piano - 13 Febbraio 2014, ore 20.00

ANALISI della situazione attuale: un campo di alta pressione è disposto lungo le latitudini mediterranee ma viene eroso rapidamente sul suo bordo nord-occidentale da un'onda depressionaria legata alla bassa pressione d'Islanda, ancora molto attiva sull'intero comparto atlantico. La perturbazione di testa si è portata oggi (giovedì) sul nostro settentrione e domani tenderà a indebolirsi permettendo il ripristino di condizioni abbastanza soleggiate su tutto il Paese. Intanto altre perturbazioni si preparano al largo del Portogallo: giungeranno sull'Italia nel corso del week-end.

 

E' senz'altro un momento difficile per i nostri modelli. L'incipiente cambio di circolazione dovuta alla nuova impostazione stagionale a livello emisferico, sta mettendo un po' in crisi la parte matematica dell'elaborazione, in favore di una maggior componente caotica. Ricordiamo che una previsione contiene sempre una parte lineare, ricavata da complessi calcoli matematici che simulano e leggi della fisica, e una parte non lineare, dovuta alla componente caotica dell'atmosfera, che mai potrà essere simulata.

Tutto ciò per farvi capire, cari lettori, che le ipotesi a lungo termine sono affette in questi giorni da una sostanziale incertezza, con scenari che vanno e vengono, con ipotesi che vengono proposte e poi ritrattate. Sarebbe buona norma tirare i remi in barca e fermarci ai canonici tre giorni di prognosi, tuttavia sappiamo che l'interesse per le linee di tendenza su quella che sarà la seconda metà di febbraio, e con essa le ultime battute dell'inverno meteorologico, è davvero molto grande.

Vi proponiamo dunque le ultimissime novità. Tanto per confermare la caoticità della situazione prevista, vi facciamo subito notare che il blocco di aria fredda visto da alcune corse precedenti pare destinato all'est Europa. L'Italia vivrà invece una fase climaticamente non lontana dalla norma, dal 20 febbraio anche al centro e al sud (dove è previsto il rientro dalle miti temperature del periodo tra il1 5 e il 19 febbraio), con un tempo contrassegnato da una componente di variabilità che rimane il segnale dominante.

Intorno al 23-24 febbraio però notiamo anche una figura che mette d'accordo diversi modelli: l'anticiclone. Ve lo abbiamo proposto nelle figure allegate. Sarà una parentesi quasi primaverile, che verrà interrotta subito dopo dall'inserimento di nuove perturbazioni. Queste prove generali di primavera però potrebbero però vedere l'epilogo proprio durante il passaggio di consegne tra febbraio e marzo, tra l'inverno e la primavera: per quei giorni si prevede infatti una progressiva ripresa del campo termico per l'allontanamento definitivo verso il comparto asiatico dell'aria fredda russo.finlandese.

Sarà probabilmene la fine dell'inverno oppure, più propriamente, semplicemente l'inizio di una nuova stagione.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum