Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione e il "riposo" dei previsori

Dopo un lungo periodo passato a rincorrere nubi, temporali e rovesci, l'alta pressione imporrà un periodo meno stressante per i previsori, almeno fino alla fine del mese.

In primo piano - 26 Settembre 2014, ore 15.30

Si fa presto a parlare di "generale instabilità sulla nostra Penisola". Spesso i mass media abbreviano la situazione meteorologica italiana con locuzioni ad effetto, magari per scarsa esigenza di palinsesto. L'Italia è grande e presenta una serie di microclimi davvero particolari; impossibile citarli tutti o magari citare il tempo di ogni singola zona; il tempo cronologico è tiranno e magari si finisce spesso per annoiare gli ascoltatori.

Se in televisione è consentito abbreviare la situazione meteo con frasi riassuntive, ai poveri previsori tocca l'onere di valutare il tempo zona per zona, regione per regione e il loro duro lavoro (che in alcuni casi può durare ore) viene riassunto con i famosi "simboli" (nubi, pioggia, sole, temporali) che quasi per magia appaiono sulla cartina geografica di turno.

L'estate appena trascorsa è stata una specie di calvario per tutti i previsori. In estate bisogna essere precisi e se si sbaglia...guai al mondo! In estate ci sono le ferie, si programmano uscite o gite fuori porta; le previsioni, di conseguenza, diventano molto importanti, perchè se è prevista pioggia l'escursione ovviamente salta (o magari viene rimandata a data da destinarsi).

Se il tempo in estate è buono (come spesso accade) il lavoro è relativamente semplice, ma se la situazione è governata per oltre 2 mesi dall'instabilità, è naturale che tutto diventi molto più complicato ed aumentino anche le possibilità di sbagliare la previsione.

Le difficoltà che i previsori hanno incontrato nel recente trimestre estivo, ma anche per buona parte di settembre, sono state molteplici. Volendo fare un esempio, i temporali sono la bestia nera degli addetti al lavori, perchè colpiscono aree ristrette e tali aree non sono spesso ben inquadrate dalle elaborazioni.

Può succedere ad esempio che una zona indicata dal modello come "a rischio temporale" non riceva nemmeno una goccia, in quanto la manifestazione piovosa (ristretta nello spazio) si è scaricata a 5 km di distanza dal punto segnato. Per un abitante di quella zona la previsione risulta ovviamente errata.

Dopo oltre 3 mesi di instabilità, finalmente arriva l'alta pressione. La struttura stabilizzante metterà tutte le regioni in riga, sotto l'egida del bel tempo per alcuni giorni. Sarà un bel vedere per tutti gli italiani, ma soprattutto un periodo di lavoro meno duro per tutti i previsori, che negli ultimi tempi hanno sudato le proverbiali sette camicie, districandosi tra nubi, rovesci e temporali.

Dunque...ben venuta alta pressione, anche da parte nostra!

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.39: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Bologna San Lazzaro (Km. 22,2) e Castel S.Pietro (Km. 38,2) in..…

h 09.38: A30 Caserta-Salerno

coda

Code per 3 km causa viabilità esterna non riceve nel tratto compreso tra Svincolo Mercato S.Sever..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum