Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

L'alta pressione africana dai cieli sporchi

C'è l'alta pressione, ma sovente ci sono nubi alte o nebbie a fare da contorno. Cerchiamo di capire come mai.

In primo piano - 19 Ottobre 2012, ore 11.05

La cartina che vi presentiamo oggi, rappresenta l'andamento delle correnti in quota durante una delle tante rimonte dell'alta pressione africana che abbiamo avuto quest'anno.

Se osserviamo attentamente l'immagine a lato, il nostro anticiclone ci appare in tutto e per tutto come un gigantesco vortice che gira in senso orario. Le correnti al suo interno si avvitano in corrispondenza del massimo in quota, presente sull'Algeria.

I venti a 5000 metri di quota si presenteranno quindi TESI, senza quella calma atmosferica che contraddistingue le figure di alta pressione in assoluto più stabili.

La forte corrente che scorre in quota ( come da figura) fa diminuire la pressione da quell'altezza e fino a quote superiori e può determinare la formazione di nubi. Trattandosi però di correnti anticicloniche ( ovvero che scoraggiano i moti verticali dal basso verso l'alto) tale nuvolosità si presenterà sottoforma di cirri o cirrostrati. Questi, possono nascondere il sole solo parzialmente, stante il loro esile spessore. Da ciò scaturiscono cieli velati o lattiginosi che spesso fanno da contorno all'anticiclone africano. Nel periodo autunnale, le pianure del nord sono interessate invece da nebbie o nubi basse, che tendono a diradarsi solo parzialmente nel corso della giornata.

Laddove la turbolenza è maggiore, si possono creare anche bande di "altocumuli castellani", sempre in un contesto di cielo sporco e lattiginoso. Queste nubi denotano una pressione più bassa in quota e possono talvolta lasciare cadere anche gocce di pioggia miste a sabbia. Questo tipo di tempo è ben conosciuto dagli abitanti della Sardegna.

Venendo alla situazione attuale, questa ennesima rimonta dell'anticiclone africano toccherà il suo apice nella giornata di domenica, ma i cieli non saranno mai del tutto sereni, specie al nord e sulla Sardegna, dove saranno anche più evidenti le scie di condensazione degli aerei perchè le condizioni meteo ad alta quota saranno favorevoli alla loro formazione. Sarebbe anche possibile prevederle ogni giorno con grande precisione ed esattezza ma non avrebbe alcuna utilità pratica.

Lunedì invece una debole perturbazione da ovest porterà qualche isolata pioggia in Sardegna e tante nubi medio-alte a spasso per la Penisola, come da prassi.


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum