Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Istantanea dallo spazio. Spiamo le mosse dell'atmosfera dal satellite

Analizziamo l'attuale collocazione dei sistemi nuvolosi sullo schacchiere euro-atlantico con il prezioso ausilio delle immagini provenienti dal Meteosat

In primo piano - 10 Gennaio 2008, ore 10.38

Depressione d'Islanda a pieni giri sul nord Atlantico. Le sue spire includono diversi minimi secondari ai quali sono associati altrettanti sistemi frontali in movimento verso levante lungo il letto della corrente a getto ancora piuttosto tesa sul continente. Proprio la velocità del vento d'alta quota non permette alle masse d'aria di diversa origine di fronteggiarsi in maniera decisa ma le trascina lungo un nastro che ne permette sostanzialmente un rimescolamento parziale. Ecco dunque una prima perturbazione molto bebole che, collegata a un minimo al momento posto a ridosso delle coste norvegesi, sta completando il suo attraversamento dell'Italia senza dar adito a fenomenologia particolare. Le eventuali precipitazioni si concentrano proncipalmente contro i pendii montuosi che sbarrano il suo progredire verso levante e questo sta accadendo sui settori più interni dell'Appennino centrale. Ora segue una breve onda anticiclonica che sta permettendo al sole di crogiolarsi questa mattina sulle Alpi. Sulle estreme propaggini alpine di confine dell'Alto Adige però alcune velature in arrivo dal pomeriggio preluderanno al transito sull'Europa centrale del ramo caldo di una perturbazione alquanto attiva il cui ramo freddo, il più robusto, si trova attualmente a ridosso delle coste occidentali europee. Il sistema frontale, direttamente collegato alla depressione d'Islanda, sarà seguito da aria di estrazione artico-marittima di notevole portata che viaggerà verso l'Europa occidentale scavandovi un profondo canale depressionario. L'impatto del blocco di aria fredda sul continente avrà conseguenze notevoli sulla struttura delle masse nuvolose. Le Alpi infatti spezzeranno il sistema frontale in due tronconi. Il ramo meridionale, supportato da una goccia fredda in quota, si invorticherà sul golfo Ligure traslando poi gradualmente verso il centro-sud. Va da sè il peggioramento atteso nei prossimi giorni su tutto il nostro Paese e che abbiamo ampiamente annunciato la cui fenomenologia sarà appunto determinata dalla traiettoria di questo minimo secondario piuttosto insidioso.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 23.44: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ancona Sud (Km. 230,4) e Ancona Nord (Km. 213,5) in direzione B..…

h 23.40: A14 Bologna-Ancona

incidente

Incidente nel tratto compreso tra Ancona Sud (Km. 230,4) e Ancona Nord (Km. 213,5) in direzione B..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum