Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Ipotesi di "attacco" da ovest...

Sembra sempre più probabile un moderato guasto del tempo sull'Europa occidentale tra il week-end e l'inizio della settimana prossima. Ecco le ultime ipotesi.

In primo piano - 13 Marzo 2012, ore 09.58

Stiamo entrando in una fase di transizione. L'inverno ci ha lasciato ( tra breve lo farà anche dal punto di vista astronomico) e la primavera incalza sempre di più.

Sul settore centro-occidentale dell'Europa la nuova stagione è già entrata da tempo. Ad oriente invece abbiamo ancora sacche fredde che interessano marginalmente anche il nostro meridione.

Nel corso dei prossimi giorni, il coricamento dell'alta pressione atlantica sul continente dovrebbe chiudere il rubinetto dell'aria fredda che tanto maltempo ha prodotto in sede balcanica e greca.

Chiusa la porta del freddo più ad est, si potrebbe aprire ( come un gioco di sponda) quella atlantica da ovest, anche per via di un pareggio termico che si instaurerà tra l'oceano ed il continente.

Un primo fronte si farà avanti sull'Europa occidentale già nel corso del prossimo fine settimana, apportando piogge benefiche sull'Iberia, la Francia e le Isole Britanniche.

Lunedì, la medesima perturbazione busserà alle porte dell'Italia, disponendo un ventaglio di correnti da sud umide. Queste faranno aumentare la nuvolosità sui settori di ponente e al nord, dove potrebbe arrivare anche qualche pioggia.

La domanda ora sorge spontanea: la perturbazione entrerà oppure si limiterà ad una veloce comparsa che bagnerà con poca pioggia solo un manipolo di regioni?

Al momento, la distanza previsionale ancora elevata non ci consente di fare previsioni certe. Tutto dipenderà dall'alta pressione presente in Atlantico; se questa resterà ferma sul posto, senza dare segni di irrequietezza, la saccatura potrebbe mantenersi tonica e dare risultati piovosi su diverse regioni del centro-nord.

Qualora la medesima alta pressione puntasse nuovamente il suo naso verso nord ( come da mesi sta facendo), la struttura perturbata verrebbe " strozzata" , rendendo più problematico l'interessamento italico.

Ad oggi sembra più probabile la seconda ipotesi ( quindi un peggioramento marginale). Tuttavia vi consigliamo di segure l'evoluzione passo dopo passo, perchè in questo periodo le sorprese possono sempre essere dietro l'angolo.

 


Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum