Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

INVERNO a gennaio: salgono le possibilità di viverlo veramente, specie dalla seconda decade...

Serpeggiamenti delle correnti sempre più probabili, poi anche un anticiclone sul nord Europa?

In primo piano - 20 Dicembre 2013, ore 12.44

Stiamo tutti attentamente valutando le conseguenze di un possibile minor warming in sede stratosferica polare per il mese di gennaio, con conseguenze che potrebbero anche rivelarsi interessanti per l'area mediterranea nel lungo termine.

Tra le tante ipotesi che si fanno c'è quella della formazione di un anticiclone sul nord del Continente (SCAND+) con conseguenti risvolti freddi e a tratti anche perturbati per le nostre latitudini.

Queste ipotesi però resteranno sempre "fantascientifiche" finchè i modelli probabilistici non le inquadreranno almeno nel lungo termine dei run perturbatori, che vengono emessi parallelamente alla loro corsa ufficiale. Limitiamoci allora al razionale.

E' assai probabile che la corrente a getto durante il mese di gennaio subisca delle importanti frenate, che producano serpeggiamenti del flusso zonale, come si evince anche osservando la mappa che vi abbiamo postato sopra sulla sinistra.

A tutto questo però si arriverà per gradi durante la prima decade del gennaio, quando potremmo assistere ad affondi perturbati ben più importanti, come mostra la seconda figura. Il Mediterraneo tornerebbe a fungere da "pozzo depressionario", così come già accaduto nella seconda parte del novembre, quasi volesse suggerirci che una volta pozzo o falla, sempre pozzo o falla si rimane per l'intera stagione, pur ad intervalli.

Le possibilità comunque che tali affondi rechino maltempo sull'Italia sono concrete, ma questo non deve necessariamente far pensare che ne derivi da subito un'evoluzione anche marcatamente invernale; viceversa, come sottolineato sopra, l'idea di fungere da "esca" per irruzioni ben più possenti, è percorribile.

Dunque non ci resta che aspettare, ma l'ipotesi che il superamento della soglia limite del North Anular Mode (NAM) possa condizionare ancora tutto il mese di gennaio con anticicloni MONSTRUM come quello di dicembre, ad oggi riscuote molti meno estimatori; così come mi trova personalmente perplesso il far dipendere da un unico indice, frutto di nobili studi ma sperimentale, riferito ad un solo mese, le sorti di un intero inverno lungo 90 giorni e per giunta astronomicamente non ancora cominciato, in un sistema caotico quale quello atmosferico.


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 06.39: A52 Tangenziale Nord Di Milano

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS36 Del Lago Di Como:..…

h 06.36: A14 Pescara-Bari

incidente

Incidente nel tratto compreso tra San Severo (Km. 528,6) e Foggia (Km. 554,1) in direzione Bari..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum