Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'Esperto: Le perturbazioni puntano l'Europa centrale mentre l'Africa si prepara per una nuova rimonta!

Consueta chiacchierata con Luca Savorani.

In primo piano - 29 Giugno 2007, ore 10.50

REDAZIONE: L'ondata di caldo eccezionale che ha interessato il nostro meridione è ormai al termine, con flussi di miti correnti occidentali che stanno riportando le temperature su valori più consoni alla media del periodo. Come si prospetta il tempo per le prossime ore? SAVORANI: Mentre il Nord Europa e l'alto settore atlantico è in balia delle depressioni, sull'area mediterranea occidentale una propaggine dell'Anticiclone delle Azzorre tende a mantenere condizioni di tempo decisamente più stabile con pressione livellata; poche nubi e temperature finalmente nella media del periodo quasi ovunque. Correnti fresche ed instabili in transito a nord delle Alpi potrebbero causare qualche temporale nelle prossime ore sulle regioni alpini e prealpine, mentre il bel tempo dovrebbe regnare incontrastato sul restio della Penisola. REDAZIONE: Da domenica sera quindi è atteso un moderato peggioramento sulle regioni alpine e prealpine; ma come sarà il tempo sul resto del Paese? SAVORANI: Domenica un fronte freddo, collegato ad una profonda depressione centrata sulle Isole Britanniche, potrebbe interessare parzialmente le nostre regioni settentrionali con un veloce passaggio temporalesco che dovrebbe culminare nella giornata di lunedì, specie sui settori alpini e fascia pedemontana con fenomeni localmente intensi. Tempo più asciutto sulla bassa pianura e regioni costiere. Ancora tempo discreto invece al centro-sud con fenomeni molto isolati e concentrati sulla dorsale appenninica e su parte della Sardegna. Ben diversa è la situazione sui settori centro-settentrionali del Continente dove una complessa sruttura depressionaria estesa tra il Nord Atlantico e l'area scandinava potrebbe innescare un'intensa fase perturbata a partire dalla giornata di domenica sino almeno a metà della prossima settimana. Attesi fenomeni intensi e piogge copiose; possibili nubifragi specie sul versante nord-alpino, Germania centro-settentrionale e Polonia. REDAZIONE: Dalle ultime notizie pare che alla fine della prossima settimana l'alta africana potrebbe tornare a dettar legge sul Mediterraneo? SAVORANI: Dalle analisi dei modelli a nostra disposizione salgono le quotazioni per un ritorno dell'anticiclone nord-africano in sede mediterranea. Una nuova saccatura in discesa sui settori occidentali del Continente potrebbe sospingere masse di aria calda verso le nostre regioni centro-meridionali e i settori orientali europei, mentre il settentrione potrebbe subire forti contrasti termici dettati dal progressivo spostamento dell'area depressionaria verso levante, con fasi temporalesche anche intense specialmente sul settore alpino e prealpino.

Autore : Redazione

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 16.22: Tangenziale Est (RM)

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Incrocio Uscita Via Batteria Nom..…

h 16.20: T1-TRF.Bia Traforo Del Monte Bianco

coda

Code a Piazzale Lato Italiano (Km. 14,5) in direzione Chamonix dalle 16:12 del 21 mag 2018 TMB,..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum