Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Intervista all'Esperto: Caldo "africano" al sud, più instabile e fresco il tempo al nord

Consueta chiacchierata con Luca Savorani.

In primo piano - 19 Giugno 2007, ore 09.50

REDAZIONE: Conto alla rovescia al sud per l'arrivo della prima intensa ondata di caldo della stagione. Dagli ultimi aggiornamenti quali saranno le zone più esposte? SAVORANI: La risposta calda ad un affondo depressionario sui settori occidentali del Continente non si farà attendere a lungo. Nel corso delle prossime ore una rimonta anticiclonica di matrice africana sull'area mediterranea convoglierà masse d'aria piuttosto calda verso il nostro meridione. Al momento la fase più acuta dell'ondata di calore dovrebbe iniziare da domani, mercoledì 20 giugno, a partire settore interni peninsulari centro-meridionali con temperature massime comprese tra 34°e 39°C, sino a raggiungere le pianure del nord con valori termici prossimi ai 32-33°C nel pomeriggio. REDAZIONE: Come potrebbe evolvere la situazione sino al week-end? Si parla di un possibile peggioramento al nord da giovedì sera? SAVORANI: Tra giovedì e venerdì la coda di un fronte freddo, associato alla depressione che da tempo staziona sulle Isole Britanniche, potrebbe transitare sulle regioni settentrionali causando un sensibile aumento dell'instabilità con rovesci e qualche temporale che localmente potrebbe risultare particolarmente intenso considerando l'elevata energia termica disponibile. Si prospetta quindi anche un moderato calo termico, specialmente sui settori nord-occidentali, Alpi e fascia prelapina. Caldo afoso invece sulla bassa pianura, piuttosto fastidioso nei grandi centri urbani, con qualche isolato ma intenso temporale di calore. Addensamenti nella giornata di venerdì anche sui settori interni appenninici della Toscana, Umbria e Marche con qualche isolato temporale; più asciutto e soleggiato sulle regioni costiere. Caldo torrido invece al sud con innocui addensamenti in Appennino. REDAZIONE: Quanto potrebbe durare questa ondata di caldo africano al sud? SAVORANI: Dalle ultimissime, l'ondata di caldo potrebbe protrarsi sino a fine mese sulle regioni meridionali, con nuovi picchi di calore alternate a lievi flessioni, mentre al nord, flussi di correnti umide e moderatamente instabili potrebbero innescare fasi perturbate alternate a momenti più asciutti. Dai primi di luglio tuttavia le proiezioni fornite dai modelli a lungo termine, vedono un sensibile calo delle temperature in quota su gran parte della Penisola con valori termici che potrebbero attestarsi sotto la media del periodo, ma al momento si tratta ancora di ipotesi.

Autore : Luca Savorani

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 14.43: A16 Napoli-Canosa

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Cerignola (Km. 159,9) e Candela (Km. 12..…

h 14.42: SS3bis Bis tiberina (e45)

incidente

Incidente a 4,261 km prima di Incrocio Verghereto (Km. 168,2) in direzione Incrocio Viterbo-Terni..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum