Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità e calo termico a partire da venerdì 17, poi...

Prima l'alta pressione, poi l'instabilità? Al momento pare questa l'ipotesi più probabile, anche se urgono ancora ulteriori conferme. Vediamo nel dettaglio,

In primo piano - 14 Aprile 2015, ore 18.00

In queste ultime ore una intensa area anticiclonica determina condizioni atmosferiche stabili ed insolitamente calde su molti settori della nostra penisola. Lungo le aree costiere il mare ancora raffreddato dall'inverno, contribuisce ad arrestare una escalation termica che invece è libera di manifestarsi nelle valli interne e sulla Valpadana, laddove la colonnina di mercurio è riuscita a spingersi ben oltre i 20 gradi. Un valore termico più tipico dell'estate che della primavera, anche se il cittadino comune non pare neppure accorgersene, arrivando a considerare temperature esageratamente alte come quelle di questi giorni, una normale parentesi di primavera.

In ogni caso non sembrano esserci i presupposti perchè tale stato di cose possa persistere molte giornate consecutive, sicuramente l'alta pressione e la calura fuori stagione, influenzeranno il tempo atmosferico italiano ancora per qualche giornata, con una data di arresto collocabile a grandi linee entro il prossimo fine settimana. A voler essere più precisi, il calo dei geopotenziali e della pressione previsto già nella giornata di venerdì 17, potrà favorire l'innesco di qualche episodio temporalesco a partire dai settori settentrionali, preludio ad un rientro della temperatura su valori più freschi entro il weekend sabato 18 - domenica 19 aprile, con effetti più sensibili al nord ed al centro.

Tale calo della temperatura sarà provocato dall'ingresso d'aria più fresca proveniente ancora una volta dai quadranti nord-orientali. L'instabilità proseguirebbe sulle regioni settentrionali, diffondendosi proprio nel corso del prossimo fine settimana, anche alle regioni centrali con rovesci e temporali sparsi. Tempo migliore all'estremo sud.

Volgendo lo sguardo su maggiori distanze previsionali, il modello americano propende quest'oggi per una graduale attenuazione dell'egemonia anticiclonica sull'Europa occidentale e l'oceano Atlantico, settori dell'emisfero che, entro la terza ed ultima decade di aprile, ricadrebbero sotto l'influenza di una circolazione depressionaria veicolante aria fresca nord-atlantica. Tale evoluzione necessita tuttavia di numerose altre conferme. La reiterata tendenza degli anticicloni a presentarsi sui settori occidentali del continente europeo, impone qualche cautela in più nel proporre questo tipo di evoluzione.

Seguite gli aggiornamenti della sera, dove commenteremo la previsione del modello europeo.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum