Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Instabilità crescente sulla Penisola tra martedi e mercoledi: ecco dove potrebbe piovere

La mappatura dettagliata delle precipitazioni sul nostro Paese.

In primo piano - 12 Settembre 2006, ore 11.11

Già a partire dalle prossime ore l'instabilità sul nostro Stivale andrà guadagnando punti sul tempo stabile e soleggiato, portando annuvolamenti compatti e acquazzoni diffusi, misti anche a qualche temporale. Naturalmente non si tratterà di fenomeni intensi e il tutto si risolverà entro sera (tranne poche eccezioni). La giornata di mercoledi sembrerà procedere un po' in fotocopia rispetto a quella odierna, con una mattinata incerta e a tratti soleggiata seguita da un pomeriggio instabile su più fronti. Anche in questo caso è attesa una generale cessazione dei fenomeni entro sera. Ma entriamo nel dettaglio e vediamo le zone più esposte al rischio-precipitazioni. MARTEDI Al nord le uniche zone interessate dall'instabilità saranno quella dell'arco alpino occidentale, Valle d'Aosta compresa, e quella del Levante Ligure, Appennino adiacente compreso. Al centro interessati dall'instabilità gran parte di Lazio e Toscana, il Ternano, il Teramano e tutto l'Aquilano. Sembra fuori solo la Sardegna, pur non mancando addensamenti nuvolosi minacciosi sullo spigolo nord-occidentale dell'Isola. Al sud alta probabilità di rovesci e brevi temporali su Campania, entroterra molisano e lucano, Murge e Subappennino Dauno. Stabilità a rischio anche su gran parte della Calabria. Instabilità diffusa invece sul Golfo di Policastro (Basilicata tirrenica compresa) e sulla Sicilia centro-occidentale, dove si avranno le precipitazioni più intense. Marginalmente coinvolti in serata anche Ragusano e Siracusano. MERCOLEDI Mattinata così e così con rischio di rovesci su Ogliastra, Appennino Centrale, Alto Lazio, Sicilia orientale, Reggino jonico e Barese. Qualche focolaio temporalesco sarà possibile anche sull'arco alpino occidentale. Nel corso del pomeriggio instabilità in grande spolvero: interessate ancora le Alpi occidentali, ma non diffusamente, bensì a macchia di leopardo; marginalmente coinvolti anche l'Alto Piemonte e l'Imperiese. Instabilità diffusa invece sull'Appennino Tosco-Emiliano, su quello Umbro-Marchigiano, su gran parte di Lazio e Abruzzo e marginalmente su Senese, Grossetano e Cagliaritano. Al sud interessate dai fenomeni le zone interne di Molise e Basilicata, il Barese, il Subappennino Dauno e grossa parte della Campania. In serata miglioramento ovunque con rovesci residui solo sulle Alpi occidentali e sulla Sardegna orientale.

Autore : Emanuele Latini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum