Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Innalzamento del livello dei mari in aumento? Macché sta succedendo il contrario!

È tutto normale; fa parte di un ciclo, circa ventennale, che vede il livello dei mari oscillare di qualche decina di mm. Ultima grande risalita tra il 1993 e il 2003, quella che ha fatto urlare i catastrofici allarmisti. Da quasi un ventennio si sono aggiunti, nella raccolta dei dati, anche i satelliti; verdetto univoco: il tasso di innalzamento del livello dei mari ha invertito la tendenza!

In primo piano - 6 Agosto 2009, ore 10.01

Notizia ovviamente passata inosservata, studi decennali e migliaia di dati ignorati dai media e all’oscuro dell’opinione pubblica. Ma non vogliamo fare polemiche sull’uso o non uso strumentale dei dati; vogliamo solo farveli conoscere. Pubblicato alcuni giorni fa, sul World Climate Report, un sunto di alcuni lavori di ricerca decennali che hanno visto come oggetto l’oscillazione del livello dei mari negli ultimi decenni. Come si può facilmente immaginare la quantità e qualità di dati, su questa materia, sono appannaggio solo di un periodo molto ristretto della storia recente. Inoltre le tecniche di raccolta dei dati si sono raffinate col passare del tempo; solo dal 1993 sono poi disponibili dati satellitari molto più precisi. Ad ogni modo da qualche anno l’opinione pubblica viene costantemente martellata da una notizia allarmistica, data per certa ed inequivocabile: il livello dei mari sta salendo, salirà sempre di più, ed entro la fine del XXI secolo molte città costiere saranno sommerse. Colpa del Riscaldamento globale. Qualcuno ha azzardato anche delle previsioni numeriche; facili calcoli una volta stabilito il tasso di innalzamento. Alcuni, alla fine degli anni ’90, hanno azzardato anche 10 cm entro il 2012. Cosa che ovviamente non si verificherà; come molto probabilmente non si verificheranno nemmeno gli 88cm, poi diventati 59cm del più pessimistico scenario dell’IPCC, quello A1FI, associato ad un incremento del consumo dei combustibili fossili. Anche l’IPCC nel suo quarto ed ultimo rapporto, quello del 2007, ha dovuto un attimino rivedere le sue catastrofiche previsioni, perché nel frattempo i dati satellitari hanno iniziato a mostrare tutta un’altra storia rispetto a quella del decennio 1993-2003; quella che per intendersi ha fatto gridare alla catastrofe planetaria. In quel fatidico decennio, così come riportato anche dagli studi sul livello dei mari citati dal World Climate Report, il tasso di innalzamento subì una notevole accelerazione, rispetto al decennio precedente, fino ad oltre 3mm per anno. Onestamente, ancora oggi, non sappiamo se questo innalzamento faccia parte di un trend a lungo termine, così come avanzato dall’IPCC ed altri suoi sostenitori; o sia solo parte di un normale ciclo ventennale, come quella mezza dozzina, ad esempio, messi in evidenza dagli studi di Holgate (2007), dal 1904 ad oggi. Un dubbio sulle conclusioni dell’IPCC ci viene spontaneo, allorché uno sguardo ai dati satellitari degli ultimi 3-4 anni, lasciano intendere un’inequivocabile inversione di tendenza. Ebbene sì, il tasso di innalzamento del livello dei mari si sta abbassando. In passato, ad esempio a cavallo tra gli anni ’60 e ’70, poi alla fine degli anni ’80, è stato capace addirittura di diventare negativo; cioè il livello dei mari si è abbassato. Tale livello, come già discusso in alcuni nostri precedenti lavori, dipende da troppi fattori, non solo quelli legati alla variazione di temperatura; questo ciclo ventennale ce ne dà una dimostrazione, dal momento che ancora non ne sono completamente note le cause. Una cosa al momento, appare invece abbastanza certa; che gli scenari dell’IPCC non sono poi così certi e stabili, e solo in questi ultimi due anni sono francamente troppe le correzioni. E pensare che i governi ci stanno investendo miliardi di dollari.

Autore : Giuseppe Tito

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum