Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Inizio di settimana invernale, la perturbazione si muove verso il Sud

In primo piano - 6 Maggio 2019, ore 08.21

La depressione artica che ieri ha portato tanto freddo, piogge e anche neve al nord, fino a quote bassissime, si sta ora gradualmente spostando verso il centro-sud. Questa mattina il risveglio è da pieno inverno su tutto il nord-est e sul lato adriatico centro-settentrionale, dove troviamo non solo tante nubi e piovaschi, ma anche clima rigido per il periodo! Le temperature in pianura Padana, tra Emilia, Veneto e Friuli, si attestano sui 5-7°C, ma anche su Abruzzo e Marche non si scherza, con appena 9°C.

Il vortice di bassa pressione si è diretto nel cuore dell'Adriatico e da qui continua ad inviare impulsi nuvolosi e instabili verso la nostra penisola, andando a prediligere le regioni adriatiche dove troviamo i fenomeni più diffusi e compatti, oltre che le temperature più basse. La neve scende sull'Appennino settentrionale a partire dai 500 metri mentre nevica su quello centrale oltre i 700/900 metri.

NETTO GUASTO AL SUD IN GIORNATA

La perturbazione è destinata a coinvolgere anche il sud nella giornata di oggi, 6 maggio 2019. Il vortice ciclonico provocherà acquazzoni diffusi su tutto il medio-basso Adriatico, dall’Abruzzo alla Puglia, e gran parte del sud. In particolare l’instabilità si concentrerà su Sicilia settentrionale, Calabria tirrenica e zone interne di Campania e Basilicata, Puglia, Molise e Abruzzo.Tempo in netto miglioramento su tutto il nord, Toscana, Marche e Lazio dove i fenomeni tenderanno gradualmente ad esaurirsi e potrà tornare anche a splendere, a tratti, il Sole.

Le temperature crolleranno sensibilmente di oltre 10°C, favorendo di conseguenza il ritorno della neve in Appennino oltre i 700/900 metri al centro Italia e oltre i 1000/1200 metri al sud. Le nevicate saranno sparse e non molto intense, ma saranno comunque in grado di creare alcuni centimetri di accumulo sui rilievi.I venti saranno forti di maestrale su tutta l’Italia centro-meridionale, specie sui versanti esposti come Puglia, Sicilia settentrionale e Calabria.

Per un definitivo miglioramento del tempo bisognerà attendere le prime ore di martedì, quando gli ultimi addensamenti abbandoneranno il sud e potrà tornare a splendere il Sole su tutta Italia, seppur momentaneamente.

 


Autore : Redazione MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum