Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

In rotta verso un addolcimento delle temperature europee, tuttavia...

Focalizziamo la nostra attenzione sulla terza decade di gennaio, cercando di capire QUALI potrebbero essere le manovre delle figure bariche sull'Europa. Si aprono all'orizzonte nuovi scenari di INVERNO?

In primo piano - 18 Gennaio 2017, ore 21.10

Situazione attuale: ancora condizioni di tempo fortemente instabile sulle regioni centrali e meridionali, NEVE a bassa quota sulle regioni del medio ed alto versante adriatico, particolarmente colpite la bassa Emilia Romagna, le Marche, l'Abruzzo ed il Molise. Instabilità anche a sfondo temporalesco altrove, in un contesto di grande variabilità. Sulle regioni settentrionali come quelle dell'alto Tirreno condizioni atmosferiche migliori, soleggiato soprattutto al nord-ovest. Ventoso ovunque, valori termici in lieve risalita ma ancora freddo specie al centro-nord. 

Scemano le probabilità di NEVE al nord, la circolazione atmosferica sul Mediterraneo continuerà tuttavia ad essere irrequieta.

Giunge ormai a conclusione la lunga fase di tempo instabile e freddo portata da una circolazione di venti artici che hanno distribuito sul nostro Paese nuovi importanti contributi di pioggia e neve sulle regioni centrali e meridionali. L'apice del maltempo questa volta concentrato sui settori del medio/alto Adriatico con nevicate abbondanti sino a bassa quota.

Entro venerdì 20 gennaio attesa una generale attenuazione dei fenomeni, poi un addolcimento delle temperature portato dall'instaurarsi di una nuova circolazione meridionale foriera di precipitazioni ancora una volta concentrate al centro ed sud, coin picchi massimi previsti questa volta sui versanti tirrenici.

Il centro motore di questa nuova depressione andrà infatti a collocarsi ad ovest della Sardegna, concludendo in via "ufficiale" la fase fredda artica sull'Europa e sul Mediterraneo. 

Medio e lungo termine: nuovi scenari D'INVERNO sull'Europa? 

Volgendo lo sguardo agli ultimi giorni di gennaio, appare probabile il rinforzo di un nuovo ramo della corrente a getto zonale sul nord Atlantico; da questo punto di partenza, nuovi flussi di calore andranno ad organizzare un'onda anticiclonica sul cui lato discendente ritorneranno a manifestarsi intense colate di aria gelida sulla Russia. Il comportamento di queste masse d'aria gelida "strappate" direttamente dal cuore del vortice Polare, andrà stabilito commin facendo in base ai nuovi aggiornamenti.

Nel frattempo il bacino del Mediterraneo tornerebbe ad essere interessato da una circolazione di venti un po' più miti di origine oceanica, sperimentando un periodo atmosferico più tranquillo.

Una modesta attività depressionaria potrebbe interessare il bacino centro-orientale del Mediterraneo con l'instabilità che potrebbe ancora far capolino sui versanti adriatici. 

Seguite gli aggiornamenti. 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.27: A56 Tangenziale Di Napoli

rallentamento

Traffico rallentato causa traffico intenso nel tratto compreso tra Doganella (Km. 19,8) e Corso Mal..…

h 20.27: A23 Palmanova-Tarvisio

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Pontebba (Km. 92,4) e Dogana Di Coccau-Confine Di Stato (Km. 119,9)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum