Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

In marcia verso un rinforzo del Vortice Polare?

Una circolazione d'aria fredda di origine nord-atlantica terrà ancora impegnati il c'eri del nostro paese almeno fino all'inizio della prossima settimana, in seguito potrebbe verificarsi un rialzo delle fasce anticicloniche subtropicali.

In primo piano - 19 Novembre 2019, ore 18.40

Le condizioni atmosferiche previste nel prossimo futuro, porteranno ad un graduale rinforzo delle vorticità legate al Vortice Polare, le quali generalmente sono associate ad un ricompattamento delle masse d'aria fredda alle elevate latitudini. Il rinforzo del Vortice Polare, ha come conseguenze una diminuzione della pressione atmosferica nelle elevate latitudini, mentre al contrario si verifica spesso un rialzo della pressione atmosferica nella fascia delle medie latitudini. L'accorpamento delle masse d'aria più fredda in prossimità del Polo Nord, porta ad un rialzo fisiologico delle fasce subtropicali che può verificarsi anche in pieno inverno. Questa è una situazione che talvolta può portare allo sviluppo di regimi anticiclonici anche di lunga durata. Si tratta di una situazione già vista e rivista nel recente passato, gli inverni degli ultimi anni infatti, sono stati caratterizzati da una frequente ingerenza degli anticicloni, soprattutto dell'anticiclone delle Azzorre sull'Europa meridionale. È bene sapere che nei prossimi giorni potremo ancora fare i conti con questo tipo di situazione. Ecco la previsione del modello americano sullo stato di salute del Vortice Polare nella giornata di lunedì 25 novembre:

Nel frattempo, nel breve e nel medio termine i modelli continuano a confermare un trend di tempo instabile, un nuovo importante episodio di tempo perturbato si prepara ad interessare le regioni del nord nel fine settimana, precipitazioni che, ancora una volta, potrebbero risultare molto abbondanti soprattutto sull'angolo nord-occidentale, con ratei precipitativi elevati. I modelli stanno infatti amplificando gli effetti portati da una circolazione di bassa pressione che inizialmente veniva vista meno intensa, mentre all'ultimo minuto è stata rivalutata nella sua importanza, allo stato attuale ci troviamo a commentare ancora una intensa perturbazione ormai confermata dai modelli principali a nostra disposizione. Ecco la previsione del modello americano riferita a sabato 23 novembre:

Ancora instabilità potrebbe interessare il nostro territorio con l'inizio della settimana successiva, con rovesci e temporali che si farebbero sentire soprattutto al centro ed al sud. Nel periodo successivo potrebbe iniziare a manifestarsi un trend di tipo più stabile.


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum