Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Importante episodio di tempo PERTURBATO da fine settembre in avanti: le ultime novità

Per la prima volta dopo molti mesi, viene ipotizzato dai modelli una fase instabile portata dalle correnti ATLANTICHE (non artiche) di origine canadese. Ecco le ultime novità sulla circolazione sinottica generale e le sue possibili ripercussioni sul Mediterraneo.

In primo piano - 24 Settembre 2017, ore 13.00

Come preventivato alcuni giorni addietro, il consolidamento di un vistoso anticiclone sulla Penisola Scandinava, potrebbe rappresentare il viatico neccessario a liberare l'Europa occidentale da una eccessiva invadenza delle fasce anticicloniche subtropicali delle quali tali territori sono stati protagonisti sino a questo momento. L'avanzamento stagionale, il rinforzo delle depressioni extratropicali ed il raffreddamento della fascia polare, porta con sè una profonda trasformazione negli equilibri termodinamici tra le diverse latitudini, rientriamo insomma nel cuore più intimo della stagione autunnale e con essa le prime dinamiche instabili a più ampio respiro che potrebbero coinvolgere l'Europa già entro gli ultimi giorni di settembre. 

A livello sinottico, i modelli mettono in luce un indebolimento della radice subtropicale dell'alta pressione in corrispondenza dell'Iberia, laddove flussi di correnti instabili pilotate dalla corrente a getto polare, inizierebbero una nuova conquista dell'Europa. A rendere profondamente diverse queste dinamiche rispetto a quelle che hanno scandito i ritmi di agosto e settembre, sarà proprio L'ORIGINE di tali circolazioni che andranno a prelevare masse d'aria fredda di origine polare-marittima e non più artica come invece si è verificato nel recente passato. 

L'asse depressionario con l'apporto più consistente d'aria fredda in quota sarebbe quindi allungato su di un asse passante per il Canada, la Groenlandia, l'Islanda ed infine Francia e Regno Unito. L'anticiclone delle Azzorre defilato nella fascia delle medie latitudini dell'oceano Atlantico, sarebbe garanzia di un marcato calo della pressione che si potrebbe verificare ad ovest dell'Italia, elemento che determinerebbe un richiamo organizzato di venti di Scirocco in grado di portare precipitazioni abbondanti anche al nord. 

Tale evoluzione trova conferma nella linea di tendenza tracciata dagli Spaghetti Ensemble del modello americano che mettono in luce precipitazioni consistenti in arrivo sui bacini settentrionali del Mediterraneo dal primo di ottobre in avanti. In questa sede, il trasporto di masse d'aria molto miti dalla fascia delle medie latitudini dell'oceano Atlantico sino al Mediterraneo, potrebbe determinare nuove, temporanee impennate delle temperature su valori "simil-estivi", prevalentemente concentrate al di sotto dei 40° di latitudine nord

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 19.22: A10 Genova-Ventimiglia

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Aeroporto (Km. 2,3) e Allacciamento A7 M..…

h 19.13: A50 Via Sandro Pertini incrocio Tangenziale Ovest Di Milano

coda incidente

Code per 5 km causa incidente nel tratto compreso tra Svincolo Baggio-Cusago: Via Zurigo-Zona Ind...…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum