Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il vortice si arriccia sull'Italia, ecco come evolvono i fenomeni nella giornata di martedì

Piogge frequenti al nord, in trasferimendo da est verso ovest. Ultime nevicate sulle Alpi oltre 2000-2200 metri. Rovesci occasionali sul sud della Sardegna e al centro, temporali all'estremo sud. Ecco il dettaglio della situazione.

In primo piano - 2 Novembre 2010, ore 09.58

In queste ore si sta verificando una mossa determinante per l'evoluzione del tempo sul nostro Paese: la saccatura lanciata dal vortice polare verso il Mediterraneo e responsabile della pesante ondata di maltempo che ci sta interessando da alcuni giorni, sta andando in cut-off. Cosa significa? Significa che da essa si sta distaccando un nucleo depressionario, il quale rimarrà isolato e senza più alimentazione nei pressi del Canale di Sardegna.

Il fenomeno si sta verificando per l'azione incrociata di un marcato flusso caldo ad est dell'asse della saccatura stessa (il sostanza lo Scirocco che ci ha interessati nel fine settimana) e di un secondo flusso caldo, questa volta di tipo dinamico, risalente ad ovest dell'asse medesimo (un promontorio di alta pressione in allungamento dall'Atlantico).

La struttura vorticosa andrà pertanto incontro ad un inevitabile indebolimento e, con essa, anche i fenomeni legati alla spirale nuvolosa che seguita a roteare a ventaglio sulle nostre regioni. Per la giornata odierna però, quella di martedì 2 novembre, la vasta perturbazione associata avrà ancora una buona dose di energia da sfruttare. Piogge frequenti ancora possibili un po' su tutto il nord, con trasferimento dei fenomeni più evidenti da est verso ovest. Tra il pomeriggio e la sera si liberano dalle nuvole Romagna, Triveneto e alta Valle d'Aosta.

Se al nord il ciclo di vita della depressione si sta concludendo con l'occlusione del fronte, ossia tramite la sovrapposizione del ramo caldo e di quello freddo con relativo azzerameno dei contrasti, il sud peninsulare se la vedrà con il transito del fronte freddo, corazzato da una attiva striscia temporalesca. La Sicilia si libera già in mattinata, mentre i rovesci e i temporali sono attesi entro il pomeriggio su Calabria, Cilento, Basilicata e Puglia. Si attenueranno ad iniziare dalla Calabria solo tra il tardo pomeriggio e la sera.

Al centro e sulla Sardegna il subentro di aria fresca post-frontale libererà i cieli dalla copertura nuvolosa estesa, ma non impedirà l'ulteriore sviluppo di addensamenti irregolari, talora accompagnati da occasionali rovesci, più probabili in mare aperto, sulla Sardegna meridionale, sulle coste tirreniche prima e su quelle adriatiche poi. Qualche piovasco non escluso anche nelle zone interne peninsulari, sostanzialmente per induzione orografica.

Con il sopraggiungere della sera l'indebolimento del vortice si farà evidente: la coperta nuvolosa si farà sempre più disorganizzata e su diverse regioni la notte segnerà il ritorno di un cielo finalmente stellato.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.15: A1 Roma-Napoli

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Colleferro (Km. 592,5) e Ceprano (Km. 643,3) in entrambe..…

h 04.07: A14 Pescara-Bari

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Vasto Sud (Km. 454,6) e Termoli-Molise (Km. 477) in entrambe le d..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum