Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il vortice polare e il tempo sino a NATALE: come si comporterà? Nevicherà? Farà freddo?

L'analisi dell'indice AO ci consente di fare qualche osservazione in più sul possibile andamento GENERALE del tempo sino alla settimana di Natale.

In primo piano - 5 Dicembre 2017, ore 10.32

Il vortice polare dovrebbe rimanere disturbato almeno sino alla metà del mese di dicembre ed anche leggermente oltre.

Lo si vede chiaramente dall'andamento previsto dall'incide AO sino al 18 dicembre.
L'indice AO (Arctic Oscillation) monitora lo stato di salute e di compattezza del vortice polare.

Esso è calcolato in base alla differenza di pressione tra l'artico e le medio-basse latitudini, generalmente comprese tra il 37º ed il 45º parallelo. La differenza di pressione tra l'artico e le medie latitudini descrive la forza del vortice polare.

Con un indice AO negativo, come appare in questo periodo, il vortice polare appare disturbato, può sbilanciarsi verso un settore dell'emisfero nord, oppure addirittura scindersi in più rami, o parzialmente, o totalmente (split, cioè divisione del vortice polare). Se accade tutto ciò le masse d'aria fredde hanno maggiore probabilità di raggiungere l'Europa centrale, il Mediterraneo e dunque l'Italia.

Nel corso della seconda decade di dicembre è previsto un vortice polare particolarmente disturbato, anche se non è ancora chiaro quanto le oscillazioni delle correnti in quota potranno influenzare anche l'area mediterranea.
In ogni caso sembrano probabili fasi perturbate tardo autunnali, al nord anche simil invernali dal 10 al 15 dicembre.

Il canale depressionario sul Mediterraneo dovrebbe insistere anche nei giorni successivi, cioè almeno sino a lunedì 18 dicembre, ma nel contempo sull'Europa settentrionale dovrebbero nuovamente intensificarsi i venti occidentali, apportatori di tempo più mite, variabile alle alte latitudini, più stabili alle nostre, grazie al graduale intervento dell'anticiclone delle Azzorre, situazione peraltro statisticamente probabile sotto Natale.

Resta però il fatto che proprio questa temporanea spinta dei venti occidentali potrebbe far migrare l'anticiclone verso la Scandinavia, portando ad un blocco delle correnti atlantiche e all'innesco di aria fredda da nord-est diretta verso l'Europa balcanica ed anche verso le nostre regioni adriatiche e meridionali. Anche questa naturalmente è solo un'ipotesi.

In ogni caso la grande novità resta il dinamismo atlantico previsto sino alla metà del mese con ondulazioni frequenti che consentiranno precipitazioni sul nostro territorio ed anche neve in montagna. Sarebbe già un buon risultato se andasse veramente così.
 


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 20.00: SS90 Delle Puglie

allagamento rallentamento

Traffico rallentato causa allagamento nel tratto compreso tra Incrocio Variante Di Lamia (Km. 49,3)..…

h 19.59: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Allacciamento A12 Genova-Rosignano (Km. 128,7)..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum