Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il viaggio del GELO: Polo, Siberia, Bielorussia, Ucraina, Ungheria, Slovenia...Italia?

Emozionante escalation del gelo ai primi di febbraio su mezza Europa, Italia centro-settentrionale compresa?

In primo piano - 27 Gennaio 2012, ore 12.14

Il viaggio sarà lungo e costellato di insidie ma il grande gelo, quello crudo, severo, estremo ha intenzioni serie. E' giusto per una volta definire eccezionale questo tipo di massa d'aria di origine artica e poi polare continentale.

Bolle o masse gelide che, originatesi tra Mare di Barents, Bassopiano Ocicidentale Siberiano e Mare di Laptev, viaggeranno verso l'Europa a ritroso, come succede sempre più raramente.

Un evento che per un appassionato, questo prima di tutto è e deve essere un meteorologo, un grande appassionato del suo lavoro, è un'emozione indescrivibile. Chiaro, poi penserà anche a tutti i risvolti negativi di questi avvenimenti, non ultimo al suo portafogli e a quello di molti milioni di italiani, se tale freddo dovesse davvero affacciarsi sullo Stivale. Pensiamo solo ai costi di metano e gasolio, al rialzo dei prezzi di frutta e verdura, agli effetti su una vegetazione non propriamente abituata a simili impatti da freezer.

Prima però osserverà ammirato queste mappe spettacolari, che forse per alcuni anni non riuscirà più a vedere e ringrazierà per questo una volta di più la vita per avergli concesso di poterle osservare dal vivo.
Detto questo: quante possibilità ci sono che davvero tutto questo meccanismo si metta in moto retrogrado verso l'Europa e la raggiunga in pieno? Oggi tante, sorprendentemente tante.

Sull'Europa orientale nel volgere di 2-3 giorni sarà realtà, così come l'aggressione alla media Europa sarà cosa fatta entro 4-5 giorni. E sull'Italia: da martedì i primi gelidi venti orientali busseranno alle porte del settentrione e poi a quelle del versante adriatico. Da lì in poi resta tutto un mistero quanto potrà accadere: ci aspettano molte corse dei modelli per valutare, capire, prevedere ma qualche considerazione si può fare già adesso:

1 una depressione si andrà con buona probabilità (65%) a scavare al centro-sud da martedì 31 e detterà il tempo su quelle regioni almeno sino a venerdì 3 febbraio, dispensando piogge e temporali al sud con neve in Appennino e neve a quote sempre più basse per poi arrivare forse su pianure e coste al centro (60%), soprattutto lungo l'Adriatico, ma non escludiamo anche sul Tirreno.

2 il nord potrebbe ospitare almeno l'isoterma dei -12°C a 1400m (sarebbero 1500m) ma per il tipo di irruzione e di circolaziona prevista tale valore si troverà decisamente più in basso.  Probabilità 70%.

3 più il freddo guadagna spazio ad ovest, più l'Atlantico rimane fuori gioco con la sua mitezza ed impiega tempo per rimuovere questa sorta di "fluido viscoso" che si attacca e resta lì a fare muro.

4 in una seconda fase il nord potrebbe assistere ad una fase di addolcimento. (40%).


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 12.46: A14 Bologna-Ancona

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Rimini Sud (Km. 127,4) e Riccione (Km. 135,4) in direzione..…

h 12.42: A14 Ancona-Pescara

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Macerata (Km. 262,6) e Loreto-Porto Recanati (Km. 245,5) in..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum