Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tormentone "scie chimiche": le domande poste al CICAP

Le domande poste al CICAP sulle scie chimiche.

In primo piano - 25 Maggio 2010, ore 21.54

Nella foto una normale giornata di intenso traffico aereo coincide con un aumento dell'umidità dell'aria e con un calo della pressione. Le scie condensano così in nube, niente di più, ma c'è chi ci vede dell'altro, come sempre...
 
Da tempo lo Staff di MeteoLive riceve immagini di scie di condensazione, le raffronta con quelle di 20 anni fa, come suggeriscono coloro che ne vedono un’importante variazione, senza trovarci nulla di strano.
Abbiamo fornito molte spiegazioni scientifiche sulla disposizione anche bizzarra dei “cirrus aviaticus”, nonché degli “altocumulus lenticularis,” abbiamo provato a spiegare che ciò dipende anche dal grado di stabilità dell’aria, dal tasso di umidità presente in alta quota, dalla disposizione dei venti, dall’orografia del territorio.
 
Tutto è stato inutile. Siamo stati bollati come occultatori, punto e basta.
Per questo chiediamo anche al CICAP:
1 c’è davvero qualcosa di strano nelle scie di condensazione che appaiono nei cieli dei nostri giorni?
2 che interessi si avrebbero aerei militari a spargere nell’aria in gran quantità particolato di bario, di alluminio, manganese, piombo, etc?
3 un’obiezione che ci viene mossa è come sia possibile che due scie che si trovino alla stessa quota e quindi nelle stesse condizioni atmosferiche siano una lunga e persistente e l’altra corta e di veloce dissolvenza?
 
4 molti lettori ci chiedono davvero se dietro l’HAARP ci sia la sperimentazione di una tecnologia avanzata di irradiamento a radio-onde, in grado di provocare modificazioni molecolari in ionosfera e di recare gravi conseguenze climatiche sulle regioni colpite (siccità in primis)

5 secondo i sostenitori delle scie chimiche l’aumento delle scie di condensazione in atmosfera non può solo attribuirsi all’aumento del traffico aereo degli ultimi anni, sarebbe invece la prova di un tentativo delle multinazionali di attenuare gli effetti del global warming. Cosa rispondere a riguardo?

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 05.55: A1 Milano-Bologna

blocco coda

Code per 1 km causa tratto chiuso nel tratto compreso tra Parma (Km. 110,4) e Terre di Canossa - C..…

h 05.54: A26 Genova-Gravellona Toce

tstorm

Temporale nel tratto compreso tra Allacciamento A10 Genova-Ventimiglia e Ovada (Km. 29,9) in entr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum