Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il tempo della prossima settimana: l'incognita dei temporali al nord

Una circolazione instabile oceanica potrebbe interessare l'Italia settentrionale, accompagnata da nuovi temporali su queste regioni tra giovedì 6 e domenica 9 giugno, tuttavia esistono ancora diversi punti interrogativi in merito a questa evoluzione. Vediamo perché.

In primo piano - 2 Giugno 2019, ore 11.45

Trova ormai conferma ufficiale l'esordio di una lunga fase di tempo estivo sul Mediterraneo nella prima decade di giugno. Tuttavia l'anticiclone non sarà l'unico protagonista del palcoscenico atmosferico europeo, troveremo infatti una figura di bassa pressione alimentata dalle masse d'aria fredde polari-marittime che terranno sotto scacco il tempo della Penisola Iberica, del Regno Unito e della Francia. Questa nuova saccatura solleverà dinanzi a sé un richiamo di correnti meridionali molto calde, un vero e proprio flusso d'aria subtropicale che dal continente africano raggiungerà il Mediterraneo centrale, coinvolgendo pertanto anche il nostro Paese. Ecco la previsione del modello americano riferita a giovedì 6 giugno, in cui possiamo osservare la presenza sia dell'anticiclone sul Mediterraneo centrale, sia della figura depressionaria sull'Europa occidentale:

Con questo tipo di circolazione, le regioni dell'Italia settentrionale potrebbero essere attraversate da un ramo della corrente a getto. Nel periodo compreso tra venerdì 7 e domenica 9 giugno, un flusso piuttosto teso di correnti sud-occidentali potrebbe inasprire i contrasti tra le masse d'aria fresche oceaniche e le masse d'aria calde subtropicali. Ecco la previsione del modello europeo riferita a sabato 8 giugno, in cui possiamo osservare come le regioni dell'angolo nord-occidentale verranno a trovarsi in una situazione delicata, all'interno del quadrato blu, i contrasti potrebbero risultare molto accesi:

 

L'affidabilità di questa previsione deve essere ancora valutata correttamente dai modelli matematici. Rimane altresì molto incerto il destino del tempo nella seconda decade di giugno, in bilico tra un evoluzione di tipo anticiclonico, accompagnata da temperature elevate, oppure l'avvio di un nuovo ciclo instabile soprattutto per le regioni del nord. Al momento l'ipotesi anticiclonica appare più probabile.

Seguite gli aggiornamenti su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum