Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il super-anticiclone dopo Ferragosto

Dopo una relativa pausa più fresca ed instabile prevista nei prossimi 4-5 giorni, a partire dal fine settimana prossimo una nuova rimonta anticiclonica si profila per il Paese subito dopo Ferragosto. Vediamone i dettagli.

In primo piano - 10 Agosto 2012, ore 16.00

L'Europa risulta attualmente interessata da una zona anticiclonica presente tra Regno Unito e Francia. Questa zona di alta pressione tende gradualmente a spostarsi verso nord e nel fine settimana andrà a collocarsi sulla Scandinavia. Aria più fresca da est inizierà ad affluire sul fianco orientale dell'alta pressione rinfrescando per alcuni giorni l'atmosfera e le roventi temperature mediterranee.

Purtroppo ad oggi perde punti la possibilità che l'abbassamento dei geopotenziali in area mediterranea che avverrà in questi giorni, possa funzionare da apripista nei confronti di perturbazioni ed impulsi perturbati in arrivo da ovest. Una depressione atlantica tra martedì 14 agosto ed il giorno di Ferragosto tenterà un approccio al Mediterraneo ma il solo risultato ottenuto sarà quello di scatenare una nuova intensa rimonta di alta pressione africana nel Mediterraneo.

L'anticiclone con tutta probabilità inizierà a prendere piede da giovedì 16 agosto con un aumento dei geopotenziali da sud verso nord sull'Italia. Al momento data la distanza temporale che ci separa dall'evento non è possibile conoscere a priori l'intensità dell'ondata calda ne la sua effettiva durata.

Spingendosi su distanze temporali molto lunghe (oltre il 20 agosto) alcune proiezioni modellistiche lasciano intravvedere la possibilità che questa struttura di alta pressione "occidentalizzi", vada cioè a collocarsi con i suoi massimi di pressione e geopotenziale ad ovest dell'Italia, su Francia e penisola Iberica, con effetti da valutare nel dettaglio.

La cosa che purtroppo ad oggi balza all'occhio secondo i principali modelli di calcolo, è una rottura stagionale ancora lontana caratterizzata da una reiterata tendenza delle depressioni atlantiche di non voler entrare sul Mediterraneo facendo persistere l'anticiclone su di noi più di quanto dovuto.



 


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum