Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il rinforzo dell'anticiclone sull'Europa: conseguenze e vie di fuga

Diamo uno sguardo all'evoluzione del tempo in Italia e sull'Europa in questa prima metà di dicembre; addolcimento generale delle temperature? Vero solo in parte...

In primo piano - 3 Dicembre 2016, ore 17.45

Il rinforzo dell'anticiclone sull'Europa viaggerà di pari passo con una risalita termica che si farà sentire anche sul nostro Paese nel corso della prossima settimana. Sono infatti previsti nuovi contributi d'aria mite di estrazione basso atlantica, trascinati alle latitudini europee da quello che appare come un aumento di gradiente tra la fascia delle medie e quella delle alte latitudini.

Cosa significa banalmente avere un aumento di gradiente?

Significa sperimentare una maggiore tensione zonale che porta inevitabilmente ad un rinforzo delle fasce anticicloniche poste alle medie latitudini. Tale rinforzo, che poggia radici in un contributo d'aria molto mite di estrazione subtropicale, sarà in grado di espandere una vera e propria "onda" anticiclonica sull'Europa meridionale, partendo dalla Penisola Iberica (martedì 6 dicembre) per poi portarsi a ridosso dell'Italia (giovedì 8 - venerdì 9).

Gli effetti di tale sinottica sul nostro territorio nazionale si tradurrà in un addolcimento graduale delle temperature. L'ultima parentesi di freddo (moderato) che sperimentano in questi giorni alcuni settori del nostro territorio nazionale, sarà pertanto destinata a chiudersi con una certa rapidità per lasciar spazio ad una fase più mite a cavallo tra la prima e la seconda decade dicembrina (lunedì 5 - giovedì 15).

Volgendo lo sguardo ai piani alti dell'atmosfera (stratosfera) non sembra tuttavia farsi strada alcun raffreddamento deciso della temperatura tale da giustificare un incremento particolarmente violento delle vorticità zonali; la fase più stabile che sperimenteremo in questa prima metà di dicembre potrebbe quindi trattarsi di una parentesi temporanea. D'altro canto i valori di GRANDE GELO ancora previsti sui settori nord-orientali d'Europa, indicano chiaramente una sinottica generale diversa rispetto a quella delle scorse annate, in cui le masse d'aria fredda trovano sull'emisfero una diversa distribuzione geografica.

Seguite le news su meteolive.it


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.52: A12 Genova-Rosignano

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Est (Km. 4,2) e Allacciamento A7 Milano-..…

h 09.51: A7 Milano-Genova

coda rallentamento

Code causa traffico intenso nel tratto compreso tra Genova Bolzaneto (Km. 125,8) e Allacciamento A1..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum