Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il rinforzo dell'anticiclone africano diventa una realtà

Nei prossimi giorni è previsto un rialzo progressivo delle temperature su tutto il Paese. A livello sinottico europeo dovremo fare i conti con una nuova onda di calore dalle origini africane. Nel lungo periodo il nostro anticiclone potrebbe tuttavia subire attacchi sia da parte delle correnti occidentali, sia da quelle orientali. In sintesi la linea di tendenza.

In primo piano - 20 Luglio 2019, ore 20.30

Si sta verificando già in questo momento un rinforzo dell'alta pressione sul Mediterraneo e sui paesi dell'Europa meridionale. Il nuovo anticiclone riceve apporti di aria molto calda in arrivo dal continente nordafricano e sarà responsabile di una nuova fase di caldo intenso che coinvolgerà anche il nostro Paese a partire dalla prossima settimana. Si prevede che questo anticiclone possa avere una durata di almeno una settimana portando con sé una fase abbastanza prolungata di caldo estivo nella terza decade di luglio, un periodo statisticamente molto propenso a questo tipo di avvezioni calde. Soprattutto nel periodo compreso tra lunedì 22 e venerdì 26, nelle località interne del centro Italia e sulle Isole Maggiori potrebbero verificarsi picchi termici localmente superiori ai 35 gradi. Comunque niente di paragonabile alla fortissima ondata di caldo dello scorso mese di giugno. Ecco la previsione del modello europeo riferita a lunedì 22 luglio:

L'alta pressione cosi come viene disegnata dai modelli, sarà destinata ad acquistare una caratteristica forma ad Omega che, gradualmente con il tempo, porterà le masse d'aria calde a spingersi sempre più a nord, sino a conquistare la Penisola Scandinava, laddove i modelli nel medio e lungo termine ipotizzano la formazione di un cosiddetto pattern di scand positivo che potrebbe portare successivamente ad un risvolto instabile anche per i nostri lidi. Ecco la previsione del modello europeo riferita a venerdì 26 luglio in cui possiamo osservare le due distinte azioni più fresche di instabili ad aggirare l'anticiclone da ovest e da est. Da questo punto in avanti si possono aprire una serie di scenari previsionali ancora difficili da identificare:



Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum