Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il PUNTO: "il grande freddo punterà probabilmente verso la Russia"

Il punto della situazione con Alessio Grosso.

In primo piano - 9 Febbraio 2008, ore 09.39

C'è un elemento che rende sempre più problematico fare previsioni diverse dal bel tempo: la presenza più vistosa e costante che mai dell'anticiclone alle nostre latitudini, sia esso di matrice subtropicale o azzorriana. Stamane siamo dunque un po' disorientati anche noi in redazione ma proveremo comunque a fare il punto della situazione e a tracciare una possibile linea di tendenza: - l'indice AO che ci informa in pratica sulla dinamicità del vortice polare sembra puntare temporaneamente verso il basso raggiungendo un valore negativo proprio alla metà del mese, in coincidenza con uno strat-warming in sede polare, un riscaldamento che avrebbe certamente conseguenze anche sulle velocità zonali del vortice polare. (probabile formazione di un anticiclone in sede polare) -il riscaldamento in quella sede provocherà come conseguenza più probabile la divisione del vortice polare in rami con una colata gelida che difficilmente riuscirebbe però a colpire il Mediterraneo, stante l'opposizione dell'alta pressione, segnalata anche dalla positività dell'indice NAO; in pole position dunque ci sarebbe la Russia con Mosca colpita da bufere di neve e tutto l'est europeo abbondantemente sotto lo zero. -Dopo la metà del mese l'indice AO indica stamane un rialzo significativo e questo lascerebbe pensare ad una nuova compattazione e velocizzazione del vortice polare, una forte spinta zonale occidentale delle correnti verso l'Europa con l'anticiclone lentamente spinto verso levante ma senza che le perturbazioni siano in grado di farci visita, a causa della velocità della corrente a getto che spingerebbe verso di noi l'anticiclone delle Azzorre. Insomma nel nostro destino pare sempre esserci l'alta pressione. Attendiamo però gli sviluppi degli strat-warming in sede polare, che sembrano risultare sempre più convincenti. Saranno loro a dirci se questa situazione potrà essere modificata oppure no, o se voleremo verso la primavera placidamente.

Autore :

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum