Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il punto di Grosso: "tempo instabile, ma poco invernale, il vortice polare sembra quello di dicembre..."

Finale di stagione un po' bizzarro.

In primo piano - 16 Febbraio 2015, ore 09.36

Se si eccettuano le due bordate di freddo che hanno colpito l'Italia tra la fine del 2014 e la prima decade di febbraio 2015, le "fortunose", anche se localmente abbondanti, nevicate sulle zone pianeggianti del nord del 5-6 febbraio, per il resto la neve è caduta dove solitamente cade anche nel tardo autunno, cioè in collina o lungo la fascia pedemontana. La nevicata invernale dovrebbe essere un'altra cosa, così come il freddo invernale.

Intendiamoci: l'abbiamo detto molte volte, l'inverno mediterraneo è sempre stato caratterizzato da episodi, più o meno lunghi di freddo, alternati a periodi più miti o anticiclonici.
 
Il problema è che in questi ultimi anni, quando il freddo arriva, come già detto in un altro articolo, o sembra avere una fretta indiavolata di andarsene, oppure risulta poco incisivo, modesto, lontano anni luce dai fasti del recente passato, anche solo da quello degli anni pur avari di neve della decade 90-2000, eccezion fatta naturalmente per il febbraio del 2012.

In questo finale di stagione oltretutto sembra di rivedere proprio scene autunnali o del periodo natalizio, con un vortice polare scatenatissimo sul nord Europa, tutto intento a produrre profonde depressioni che al momento non riescono a frenare il loro impeto e a tuffarsi con il loro serbatoio di freddo verso il sud del Continente, se non con passaggi modesti che ricordano appunto il tardo autunno.

Il tempo potrebbe dunque continuare così: variabile, a tratti perturbato, ancora con un po' di neve in montagna, ma senza un vero colpo di coda di chiaro stampo invernale.

Un vortice polare però ancora così compatto non può che far pensare ad una primavera più instabile che mai, appena si deciderà a splittare, a dividersi, come è fisiologico che sia in primavera. 

Dunque non aspettiamoci nulla di buono: questo autunno infinito potrebbe continuare anche a marzo ed aprile; per fortuna non si tratta di una previsione, ma solo di una considerazione nata dall'esperienza quasi ventennale in fatto di condizioni meteorologiche, ma spero ovviamente tanto di sbagliarmi.
  


Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum