Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il PUNTO di GROSSO: "episodio invernale in vista ma anticiclone sempre pronto a riprendersi l'Italia"

Facciamo il punto della settimana con Alessio Grosso.

In primo piano - 10 Dicembre 2007, ore 09.40

Una temporanea pulsazione verso nord dell'anticiclone subtropicale originerà una cellula scandinava che avrà il merito di bloccare e deviare verso nord per qualche giorno le irruenti correnti miti occidentali. Contemporaneamente sul bordo meridionale dell'anticiclone saremo raggiunti da aria fredda di estrazione polare. Una classica situazione invernale che abbiamo già vissuto diverse volte a dicembre. E' appena il caso di ricordare il dicembre del 97 quando ad esempio Mosca raggiunse i -28°C o quello del 2001 quando un blizzard attraversò la Valpadana. Se è vero che in settimana saremo raggiunti almeno da un paio di impulsi freddi da NE con effetti ancora da verificare, non possiamo non evidenziare altri elementi che al momento NON depongono per una svolta invernale duratura e che sono emersi proprio nelle ultimissime ore: 1 dopo una tendenza a perdere vivacità durante questa settimana, da lunedì il Vortice Polare tonerà ad essere tonico spingendo la corrente a getto a tutto gas sul nord del Continente e favorendo così lo schiacciamento verso di noi dell'anticiclone che era migrato così coraggiosamente verso la Scandinavia. 2 andrà così a riproporsi una fase di NAO positiva, si interromperà l'afflusso di aria fredda da est e saremo nuovamente governati dall'alta pressione, salvo forse le isole maggiori e l'estremo sud. 3 da notare anche un forte dinamismo del sole dopo il minimo di attività solare riscontrato nei mesi scorsi. 4 inoltre è normale che gli episodi freddi di dicembre facciano i conti con la forza dirompente delle correnti occidentali che proprio sotto Natale possono toccare il massimo della loro vivacità. In definitiva il FREDDO se ne andrà subito appena arrivato? No, questo no, perchè come dicevamo stamane in apertura di giornale, l'aria fredda di origine polare continentale è come un fluido viscoso, una volta penetrata non è facile scacciarla in poche ore. Inoltre dobbiamo tener presente l'incognita mediterraneo. Infatti prima che l'atlantico ci spinga addosso nuovamente l'alta pressione, un'avvezione fredda del genere può generare una DEPRESSIONE se il Mediterraneo reagisce con conseguenze nevose per molti, specie in Appennino. Il Natale però potrebbe nuovamente essere votato ad un tempo più mite seguendo quanto esposto qui sopra.

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 15.14: A52 Tangenziale Nord Di Milano

coda rallentamento

Code a tratti causa traffico intenso nel tratto compreso tra Svincolo SS36 Del Lago Di Como: Lecco-..…

h 15.14: A24 Roma-Teramo

rain

Pioggia nel tratto compreso tra Tornimparte (Km. 85) e Colledara-San Gabriele (Km. 136,3) in entr..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum