Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il punto di GROSSO: "da fine gennaio ripetute ONDATE di FREDDO e NEVE?"

La tradizionale intervista settimanale con Alessio Grosso.

In primo piano - 18 Gennaio 2016, ore 10.46

REDAZIONE: Grosso, sembra non ci sia nulla da fare, le grandi perturbazioni atlantiche continuano a non voler fare il loro ingresso nell'area mediterranea, l'alta pressione ha consentito questa sfuriata dell'aria fredda con vento ovunque e neve al sud e in Adriatico, ma ora sembra voler riprendere il comando delle operazioni, l'inverno finirà così, con il suo dominio?
GROSSO: troppo facile, l'anticiclone mostro dal fine settimana proverà certamente a reinsediarsi nell'area mediterranea ma potrebbe esprimere il suo potenziale lontano dal nostro Paese. In altre parole potrebbe defilarsi sul Regno Unito, consentendo la penetrazione di est di masse d'aria fredde, anche più fredde di quanto sino ad ora sperimentato.

REDAZIONE: e con risvolti perturbati?
GROSSO: con risvolti in qualche caso depressionari e nevosi, oppure comunque mantenendo sotto la media le temperature e rispetto a quanto si ipotizzava ad inizio stagione, già ci sta andando di lusso, perché i valori finalmente sono scesi. In annate del genere può capitare che l'isoterma di zero gradi a 1500m non ci visiti per tutta la stagione, come accadde quasi nell'inverno 2013-2014, dove la cosa avvenne praticamente un'unica volta.

REDAZIONE: e quando arriverebbero queste grandi ondate di freddo?
GROSSO: praticamente non andrebbe ad esaurirsi del tutto questa attuale fase fredda, rimarrebbe una finestra aperta da est, pronta ad essere sfruttata per veicolare freddo e questa volta la neve potrebbe raggiungere anche altre zone, non solo medio Adriatico e meridione. Una situazione che potrebbe manifestarsi in modo più netto durante tutta la prima decade di febbraio.

REDAZIONE: che attendibilità ha questa evoluzione rispetto ad esempio alla possibilità che l'anticiclone mostro ribattezzato da anni come "Kraken"  o "gobbo di Algeri" si sdrai sull'Italia e non la lasci più?
GROSSO: questa dell'anticiclone africano è la più grande anomalia che abbiamo vissuto in Europa negli ultimi 35 anni, è lui che ha rovinato tutto: stroncato i ghiacciai, regalato annate disastrose per la neve, danneggiato l'economia, trasformato le estati in un incubo bollente, è qualcosa di veramente sconvolgente, perché non è un normale anticiclone, ma qualcosa in grado davvero di imprimere un marchio tutto proprio ad intere stagioni. Non a caso l'area mediterranea fa registrare il rialzo termico più grande dalla fine della piccola era glaciale: 1.4°C! Chiaro che l'attendibilità di una previsione che si fa sfidando un simile mostro non è altissima, ma confidiamo in due importanti segnali.

REDAZIONE: e quali sarebbero?
GROSSO: un segnale in stratosfera con il vortice polare che andrebbe finalmente, per una volta, a trasferire una parte del suo quartier generale su parte dell'Europa, la risposta ai piani bassi, cioè in troposfera evidenziata stamane da molte corse alternative del modello americano, oltre 10, non 2-3 che vanno tutte in questo senso. La porta dell'Atlantico rimarrebbe chiusa ma almeno vivremmo situazioni invernali ripetute come è giusto che sia in febbraio. In altre parole l'attendibilità è del 55%.

REDAZIONE: intanto per martedì altra neve al sud?
GROSSO: si perché scende quel nucleo depressionario sul Tirreno e si va a verificare la classica nevicata da addolcimento "bassa", cioè che non coinvolge il nord e nemmeno la Toscana, l'Umbria o l'alto Lazio, ma questa volta il medio-basso Tirreno. 

REDAZIONE: e per le Alpi?
GROSSO: aspettiamo almeno la fine di gennaio, anche se con l'est e le depressioni mediterranee ancora una volta le Alpi, salvo zone limitate, le vedo sempre poco favorite, perché i minimi risultano poi generalmente bassi e i fiocchi si fermano in pianura o in Appennino.

 


Autore : Redazione di MeteoLive.it

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 03.42: A5 Torino-Courmayeur

fog

Nebbia a banchi nel tratto compreso tra Svincolo Scarmagno (Km. 35,1) e Svincolo Quincinetto (Km. 5..…

h 03.39: A1 Bologna-Firenze

rallentamento

Veicoli lenti nel tratto compreso tra Barberino di Mugello (Km. 261,4) e Calenzano-Sesto Fiorentino..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum