Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

IL PUNTO DI BONINO

Ecco la possibile linea di tendenza del tempo per la prossima settimana in Italia.

In primo piano - 5 Aprile 2003, ore 09.59

Sembra non volersi mai chiudere il “rubinetto” dell’aria fredda che attinge le sue risorse dalle alte latitudini europee. In effetti, anche per la prima parte della prossima settimana, la nostra Penisola sarà raggiunta da correnti settentrionali che si presenteranno più attive su parte del centro e al sud. La giornata peggiore sarà lunedì 7 aprile, quando gran parte delle regioni italiane saranno sferzate da venti freddi, con la neve che potrebbe cadere sull’Appennino centrale e meridionale a quote superiori a 600-800 metri. Le precipitazioni saranno a prevalente carattere di rovescio, tipiche delle irruzioni fredde e naturalmente nei rovesci più intensi qualche fiocco potrebbe fare la sua comparsa anche a quote inferiori. Stante la massa d’aria in arrivo notevolmente instabile, non possono essere escluse locali grandinate o rovesci di neve tonda. Le regioni settentrionali, gran parte della Toscana e la Sardegna saranno interessate poco da questa irruzione fredda che comporterà solamente un calo della temperatura, venti sostenuti da NE e qualche addensamento. Martedì 8 saranno ancora le regioni del medio e basso versante Adriatico e il meridione ad avere il tempo peggiore, con piogge e nevicate al di sopra degli 800 metri. Al nord e sul medio Tirreno vi saranno locali annuvolamenti, forse associati a qualche precipitazione, ma si tratterà di poca cosa. A partire dalla giornata di mercoledì 9 aprile le correnti da nord tenderanno ad attenuarsi, stante lo spostamento della depressione che dall’Europa orientale tenderà a muoversi di moto retrogrado verso la Germania, attenuandosi. Saranno ancora presenti annuvolamenti al sud e nelle ore pomeridiane anche su tutti i rilievi del centro e del nord, dove non escludo la possibilità di qualche rovescio. Le temperature saranno in aumento e i venti tenderanno a disporsi dai quadranti occidentali. Giovedì 10 aprile una perturbazione africana, pilotata da correnti sud-occidentali alle quote superiori, interesserà il nostro meridione con piogge sparse, mentre altrove gli annuvolamenti saranno più presenti nel pomeriggio, specie sul nord-est e sull’Appennino settentrionale, con qualche rovescio possibile. La temperatura aumenterà ulteriormente, tranne al sud dove per via delle precipitazioni vi saranno locali flessioni. Venerdì 11 aprile il tempo tenderà migliorare al sud, dove permarranno addensamenti residui solo sul settore ionico. Al nord e al centro il tempo sarà in genere discreto, con temperature in ulteriore aumento. Sabato 12 e domenica 13 aprile si manifesterà un generale incremento dell’instabilità atmosferica, specie al nord sabato e al sud domenica, con possibili precipitazioni. Le temperature si manterranno su valori gradevoli e i venti tenderanno a disporsi da SW.

Autore : Paolo Bonino

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 04.29: SS107 Silana Crotonese

catene sdrucciolevole

Ghiaccio nel tratto compreso tra 2,283 km dopo Incrocio Moccone - SS279 Silana Di Rose (Km. 63,4) e..…

h 03.47: A1 Roma-Napoli

incidente rallentamento

Traffico rallentato causa incidente nel tratto compreso tra Frosinone (Km. 623,8) e Ceprano (Km. 64..…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum