Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

IL PUNTO di ANGELINI: "storica ondata di gelo a due passi dall'Italia"

Sferzata dell'inverno sull'Europa orientale. Quale potrebbe essere l'evoluzione? Abbiamo sentito il parere del nostro redattore Angelini

In primo piano - 13 Febbraio 2008, ore 10.59

REDAZIONE: Angelini il gelo stavolta è proprio vicino. ANGELINI: ci troviamo di fronte ad una delle più importanti irruzioni gelide degli ultimi due anni. La stratosfera ha dato il suo contributo fondamentale attaccado da più fronti il robustissimo vortice polare. La grande giostra artica però ha assorbito molto bene il colpo resistendo alla scissione, il cosiddetto "split". REDAZIONE: in altri termini la mancata scissione del vortice polare non ha permesso alla colata di portarsi sull'Europa occidentale. ANGELINI: esattamente. La grande ruota polare si è comportata come una lamiera a deformabilità programmata. In altre parole il suo perno si è solo sbilanciato determinando la discesa di quella massa gelida in direzione meridiana. Uno split avrebbe invece invertito la circolazione dei venti polari determinando la retrogressione del freddo anche sulla nostra penisola. REDAZIONE: quante probabilità abbiamo di assistere ad uno scampolo di vero inverno anche in Italia? ANGELINI: al momento il match è ancora aperto ma l'alta pressione parte da una posizione difensiva che gli regala un certo vantaggio. Il grande freddo trovandosi in attacco consumerà infatti enormi risorse e potrebbe modificare le sue traiettorie in base alla minor resistenza opposta dalle masse d'aria che troverà lungo il suo cammino ma soprattutto a seconda delle catene montuose che le si pareranno dinnanzi. REDAZIONE: stiamo parlando delle Alpi? ANGELINI: no, dei Carpazi. Fattore determinante per il corretto inquadramento della colata saranno infatti questi insidiosi salti sulla superficie continentale che potrebbero destabilizzare i flussi se non proprio deviarli e distorcerli ed è proprio grazie a questo che la bilancia potrebbe ancora pendere anche dalla nostra. REDAZIONE: se dovessimo dare dei numeri? ANGELINI: la fredda legge matematica ci riporta subito con i piedi per terra. Al momento le probabilità che la colata centri in pieno la nostra penisola sono relegate al 15%. La possibilità che la stessa sfiori le nostre regioni orientali vano per la maggior, direi intorno al 60%, mentre quella che non ci degni di uno sguardo scende al restante 25%.

Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum