Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il punto della situazione: DOVE pioverà di più nei prossimi giorni?

Una lunga fase "prefrontale" rischia di interessare il nostro Paese per diversi giorni, vediamo con quali conseguenze.

In primo piano - 16 Ottobre 2019, ore 21.45

Il modello europeo sembra confermare una situazione di forte instabilità per il bacino del Mediterraneo nella terza decade di ottobre. A partire dal weekend, un'ampia figura di bassa pressione è prevista allungare le sue spire dal nord Europa, sino alla Penisola Iberica. In questo caso l'aria fredda nord Atlantica seguirà un percorso molto largo e sarà in grado di raggiungere persino il Marocco, dando luogo ad una figura di bassa pressione particolarmente ampia. Lungo il lato ascendente di questa grande depressione, è prevista dai modelli una risalita di aria molto calda che sarà in grado di veicolare venti di Scirocco sul Mediterraneo centrale. A farne le spese saranno ancora le regioni settentrionali italiane, dove si prefigura una nuova situazione di rischio idrogeologico a cavallo tra il fine settimana e lunedì prossimo. Ecco la previsione del modello europeo riferita a domenica prossima:

 

Con l'inizio della prossima settimana, i modelli mettono in luce l'evoluzione dell'ampia depressione in un "cut-off", cioè una figura depressionaria non più alimentata da nuovi apporti di aria fredda e pertanto con la tendenza a restare isolata rispetto alla circolazione imposta dalla corrente a getto. Tra martedì e mercoledì prossimo, questo sprofondamento potrebbe contribuire ad innalzare ulteriormente le temperature sul bacino centrale del Mediterraneo. Ecco la previsione delle anomalie di temperatura a circa 1500 metri, prevista dal modello americano per mercoledì 23 ottobre:

In ambito Italiano potrebbe verificarsi una temporanea attenuazione dei fenomeni, quindi allentarsi la morsa del maltempo soprattutto al nord. La presenza della circolazione depressionaria sull'ovest Europa, potrebbe in seguito tornare ad essere alimentata da nuovi apporti d'aria fredda in arrivo dall'oceano nord Atlantico, colpendo nuovamente lo stivale in italiano nel corso della prossima settimana, con modalità ancora da stabilire. Ecco l'ipotesi suggerita questa sera dal modello europeo per sabato 26:


Autore : William Demasi

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum