Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il protossido di azoto è 250 volte più potente dell'anidride nell'intercettare e fermare le radiazioni termiche

Durante un incendio boschivo l'azoto si libera più velocemente e notevoli quantità di protossido e biossido di azoto vengono immessi nell'atmosfera.

In primo piano - 15 Marzo 2010, ore 11.41

Alcuni scienziati del Max Planck Institute di Mainz in Germania hanno dimostrato che quando si bruciano foreste intere per dare spazio all'agricoltura, si immettono nell'atmosfera non solo anidride carbonica ma notevoli quantità di gas azoto. L'azoto viene normalmente assorbito dalle piante e chimicamente trasformato in energia. Quando poi la materia vegetale si decompone, i batteri presenti nel sottosuolo restituiscono l'azoto all'atmosfera. Si esaurisce così il ciclo. Se gli alberi invece bruciano, l'azoto si libera più velocemente e notevoli quantità di protossido e biossido di azoto vengono immessi nell'atmosfera. Secondo calcoli effettuati sembra che il protossido di azoto abbia, rispetto all'anidride carbonica, 250 volte maggior potere nel fermare nell'atmosfera le radiazioni termiche. Il biossido di azoto, pur non essendo un gas serra, contribuisce alla formazione dell'acido nitrico che é un componente tra i principali delle piogge acide. Anche se recentemente si è trovata una correlazione tra gli incendi delle foreste pluviali e l'emissione più rapida di protossido di azoto, non si può tuttavia stabilire se ciò, creando uno squilibrio nel ciclo dell'azoto, possa causare un peggioramento dell'effetto serra. Quando carbone e petrolio bruciano o quando si fondono metalli pesanti viene emessa l'anidride solforosa che è un gas acido. L'anidride solforosa combinandosi con il vapor acqueo che si trova nell'atmosfera, origina le piogge acide (acido solforico diluito). Un altro componente delle piogge acide è l'acido nitrico diluito generato dalla combinazione umidità dell'aria e ossidi di azoto immessi nell'atmosfera dalle centrali di energia elettrica a carbone e da molti processi industriali. Le piogge acide danneggiano gli alberi ed il problema è soprattutto preoccupante in Svizzera, Svezia, Gran Bretagna, Norvegia, Germania. La tecnologia industriale della ex Cecoslovacchia e della ex Repubblica Democratica Tedesca non erano state organizzate per rispettare l'ambiente come avveniva invece in paesi occidentali. L'aria veniva inquinata notevolmente da grandi quantità di anidride solforosa ed ossidi di carbonio prodotti da industrie vetuste e disorganizzate. Le piogge acide, distruggendo le foreste delle regioni temperate, aumenteranno l'apporto nell'atmosfera di anidride carbonica. Attualmente gli impianti industriali, installando sistemi di filtro per fermare l'emissione dei gas causa delle piogge acide, cercano di arrestare il fenomeno distruttivo.

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità

h 09.53: SS101 Salentina Di Gallipoli

blocco rallentamento

Traffico rallentato, chiusura corsia nel tratto compreso tra 1,099 km dopo Incrocio Mass.Vittorio -..…

h 09.49: A24 Roma-Teramo

incidente

Incidente a Barriera Di Roma Est (Km. 8,4) in direzione Roma dalle 09:35 del 20 giu 2018…

Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum