Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il POLO non ha sofferto molto per il dicembre eccezionalmente mite, ma la banchisa periferica si, intanto si aprono dispute su Stretto di Bering

Il grande freddo si è concentrato oltre le Terre di Francesco Giuseppe, più a sud solita grande sofferenza.

In primo piano - 4 Gennaio 2007, ore 09.18

Non siamo alla catastrofe di quest'estate ma è certo che la banchisa polare ha sofferto parecchio per uno dei mesi di dicembre più caldi che si ricordino da almeno 80 anni in Europa. Se la zona più prossima al Polo Nord non ha risentito eccessivamente di questa eccezionale mitezza, tenendosi stretto tutto per sè il freddo che le latitudini più basse non hanno mai visto, Groenlandia, Baia di Baffin, Svalbard, Terre di Francesco Giuseppe, Stretto di Bering hanno sofferto moltissimo e la banchisa polare artica ne ha ovviamente risentito. Rispetto ai 13,4 milioni di kmq attesi come media trentennale, si è perso un altro milione circa e ci attestiamo ora sui 12 milioni. Un dato certamente meno eclatante rispetto a quello dei mesi estivi ma comunque indicativo di un trend che seguita a mostrarsi negativo. Anche per gennaio le proiezioni non inducono all'ottimismo, mentre per febbraio si parla di "contenimento" del danno con situazione stazionaria. Vedremo se sarà davvero così. Intanto, con il cambio climatico si è accesa la disputa sullo Stretto di Bering: Il Canada dice che quel passaggio è SUO, per gli americani e gli altri Paesi il passaggio attraverso BERING è sotto controllo internazionale. Con il ghiaccio che seguita a sciogliersi le compagnie minerarie e petrolifere sono pronte a scatenarsi; c'è infatti la forte convinzione che nell'area si trovino ingenti quantità di ORO NERO. Capite bene che è cominciata la BAGARRE tra tutti gli Stati che si affacciano sull'Artico: USA, CANADA; DANIMARCA, NORVEGIA, SVEZIA ed ISLANDA. Intanto il Canada ha deciso di rafforzare i controlli intorno all'Isola di Baffin, un modo come un altro per dire: questa è COSA NOSTRA: solo che i mezzi militari canadesi sono vecchi ed obsoleti e a presidiare queste zone ci sono i RANGERS, anche gli USA hanno fatto la voce grossa nella zona, avanzando pretese sul possesso del GRANDE NORD. A questo punto chi la spunterà? Sarà l'eventuale ulteriore scioglimento del ghiaccio a dirci se i due contendenti passeranno dalle parole ai fatti

Autore : Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum