Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il plancton: un elemento da non trascurare nel "discorso-serra"

La sua importante funzione nell’equilibrio del riscaldamento globale

In primo piano - 27 Aprile 2009, ore 11.40

Il Plancton è formato da quell’insieme di piccoli organismi vegetali e animali che fluttua nelle acque. Si divide in due grandi insiemi: Il plancton vegetale o fito-plancton e il plancton animale o zoo-plancton. Tra questi piccoli organismi figurano i protozoi, i crostacei di piccole dimensioni, le meduse, mentre tra i gruppi più importanti del meroplancton si configurano i crostacei più grandi come l’astice, i granchi, l’aragosta e altri tipi di molluschi. Questa massa di esseri tanto piccoli ma numerosissimi, che vive nelle acque, nei mari e negli oceani, esplica una funzione molto importante non solo per il nutrimento che offre a tutti gli altri essere viventi ma anche per la grande quantità di anidride carbonica che questa massa riesce ad assorbire. Si può quindi condividere l’affermazione che queste grandi distese di plancton aiutino a prevenire e limitare, grazie al grande assorbimento di anidride carbonica, il riscaldamento sulla terra. I ghiacciai delle calotte polari sono una preziosa fonte di informazione per ciò che attiene l’andamento termico del nostro pianeta. Nei ghiacci polari di circa diecimila anni fa, quando la superficie della terra fu interessata da un sensibile riscaldamento, sono state rilevate forti concentrazioni di anidride carbonica e una diminuzione di acido metilsolfonico, sostanza prodotta dal plancton. Questi studi hanno ulteriormente sviluppato la teoria che la riduzione di plancton è un campanello d’allarme per la salute del nostro pianeta. La riduzione di plancton infatti provocherebbe un minore assorbimento di anidride carbonica nonché l’inizio di un circolo vizioso: aumenta la temperatura in atmosfera, aumenta l'anidride, aumenta temperature delle masse d'acqua con progressiva diminuzione della popolazione di plancton e ulteriore aumento della concentrazione di anidride nell'aria. Siccome però la concentrazione di anidride dipende soprattutto dalla temperatura dell'aria, se la Terra cominciasse a raffreddarsi, l'anidride calerebbe perchè aumenteebbe la popolazione di plancton pronto ad immagazzinarla.

Autore : Report di Alessio Grosso

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum