Scrivi una località, una regione o una nazione per ottenerne le previsioni del tempo
Località Data aggiornamento Quantità neve Impianti
MeteoLive NEWSLeggi tutte le news ›

Il peggioramento di mercoledì e giovedì al centro-sud

Una perturbazione africana porterà dapprima nubi poi anche piogge su tutte le regioni centro-meridionali. Mercoledì coinvolte anche le Isole, giovedì principalmente i settori peninsulari con rischio di temporali. Poi migliora ma arriverà aria più fredda.

In primo piano - 20 Maggio 2013, ore 10.45

 Le perturbazioni provenienti dal nord Africa hanno una caratteristica particolare, quella di essere abbastanza imprevedibili nella loro evoluzione. Questo anche perchè la circolazione entro la quale sono immerse risente da una parte delle dinamiche tropicali e dall'altra della circolazione delle medie latitudini.

 Fatto sta che tra mercoledì 22 e giovedì 23 maggio anche il nostro meridione potrà beneficiare di una attesa passata di piogge primaverili.

Mercoledì il Getto Polare in uscita dalla grande depressione ancora in piena attività sull'Europa occidentale, sprofonderà fin sul nord Africa. L'iniezione di vorticità ciclonica in quota sui cieli d'oltremare, metterà in moto in risposta un processo di ciclogenesi (nascita di una bassa pressione) che si approfondirà anche alle quote inferiori per interferenza orografica (catena montuosa dell'Atlante).

Arriveranno così le prime nubi a invadere i cieli del nostro centro-sud e delle Isole Maggiori, dove potremo aspettarci le prime piogge sparse. Anche rovesci o temporali su Sardegna e centro. Sarà per giovedì la giornata peggiore, dato che il vortice lascerà le coste algero-tunisine e transiterà sul mare in direzione del nostro meridione, caricandosi di umidità.

Ecco dunque che, contro un miglioramento previsto sulle Isole Maggiori, farà da contraltare un ulteriore peggioramento sui settori peninsulari. Rovesci diffusi e anche temporali insisteranno per buona parte della giornata, seguiti da graduale variabilità solo nel corso del pomeriggio.

Attenzione però, pechè l'alloontanamento della perturbazione testimonierà l'avvenuto aggancio del vortice africano con un nucleo di aria fredda di recente origine artico-marittima, che farà calare in modo deciso le temperature, mantenendo attive condizioni di lieve instabilità su tutte le regioni anche nei giorni successivi.


Autore : Luca Angelini

Questa pagina: Stampa Invia Favoriti | Condividi: Altro
Webcam
Vedi tutte
Satellite
Immagini e foto dal satellite

Immagini dal satellite

Guarda le ultime immagini inviate dal satellite Meteosat 8, da 36.000 km di altezza.

Visualizza
Editoriali
Leggi tutti
Newsletter

Iscriviti subito!

Scrivi la tua email

Ogni giorno riceverai le nostre previsioni meteorologiche direttamente nella tua casella e-mail!

Info Viabilità
Leggi tutti
Dal FORUM
Vai al forum